La siciliana ribelle

Di
Share

Ispirato a quanto accaduto realmente a Rita Atria, testimone al processo per il quale perse la vita Paolo Borsellino, La siciliana ribelle segue la vita della figlia di un boss mafioso in un paesino siciliano. Cresciuta abituata alla malavita organizzata come unica fonte di regole, Rita sarà l’unica che si metterà contro il “sistema” e collaborerà con un giudice per vendicarsi di chi ha ucciso suo padre e suo fratello.



Ricco di scene forti, toccante per il tema che affronta, sicuramente da vedere per approfondire un pezzo di storia contemporanea, purtroppo il film soffre anche di ogni possibile cliché da pellicola sulla mafia. La protagonista è quasi perfetta nella parte, ma rimane intrappolata nell’intento didascalico e documentaristico del regista, che sembra poco interessato alle potenzialità espressive di una storia del genere. Non siamo cinici del cinema, semplicemente crediamo che l’Italia sia pronta per lasciare La Piovra nel suo glorioso passato.

Voto 5

Share

Comments

Tagged with:

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 5 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi