RocknRolla

Di
Share

Nell’East End londinese il termine rock and roller si pronuncia così. Dopo una parentesi mal riuscita (l’infelice remake di Travolti da un’insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, Swept Away, e Revolver) Guy Ritchie torna al cinema che l’ha reso celebre, quello dai ritmi sincopati e ben scanditi di The Snatch.



Londra. Un truffatore russo mette in scena la falsa vendita di un terreno, attirando investimenti milionari da parte di tutta la malavita locale coinvolta nel mercato immobiliare. I personaggi sono tutti sporchi e senza scrupoli: dal tossico aspirante rockstar Jonny Quid (Toby Kebbel), al criminale da strapazzo One Two (Gerard Butler). Dalla fascinosa commercialista Stella (Thandie Newton) al miliardario russo Uri ricalcato sulpresidente del Chelsea, Abramovich. Si ritroveranno l’uno contro l’altro in un vorticoso conflitto di interessi.

I film di Guy Ritchie, ormai lo sappiamo, sono puro caos in espansione. Ma le soluzioni adottate in questa pellicola sono già viste, e la storia simile alle altre già realizzate. Agli attori non sempre riesce facile entrare nel frenetico ritmo imposto dal regista e questo provoca delle rotture ben percepibili all’interno della narrazione.

I personaggi sono appena accennati, poco approfonditi. Tanto che all’inizio dell film ci vengono presentati da una voce fuori campo. Li vediamo impressi sullo schermo, ma non lo abitano. Il cinema di Guy Ritchie ha bisogno di una ventata di novità e ne ha bisogno subito. Il finale è semiaperto… Si mormora che RocknRolla sia solo il primo capitolo di una trilogia. Grazie Guy, ma se l’andazzo è questo, potrebbe anche essere sufficiente così.

Voto 5

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi