Ewan McGregor dice no a Trainspotting 2

Di Francesco Bernacchio
Share

Trainspotting è il film che gli ha dato la fama, ma Ewan McGregor ha fatto sapere che non intende fare parte del cast del suo seguito. Tredici anni dopo, infatti, Danny Boyle ha deciso di adattare per il Grande Schermo Porno di Irvine Welsh, seguito delle avventure degli scapestrati inglesi che hanno conquistato il mondo. Il problema è che Ewan non ama molto il libro, e non vuole rovinare il ricordo di Trainspotting.

“Non credo che il libro sia granché”, ha detto l’attore. “Il romanzo di Trainspotting era fantastico, commovente, con uno stile disturbante. Ma il seguito che ha scritto Irvine Welsh non mi ha smosso nulla. Ha preferito scrivere un sequel del film, piuttosto che un vero seguito del suo libro”. Ma non finisce qui: “Riunire il cast e ambientare tutto dieci o quindici anni dopo non è una buona idea. Non è sufficiente. Non voglio rovinare la reputazione di Trainspotting, perché è stato un film fondamentale per me e per il cinema britannico”.



Share

Comments

Tagged with:

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 + 1 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi