Ken il guerriero – La leggenda di Raoul

Di
Share

Animazione giapponese al cinema: purtroppo non è ancora un’abitudine in Italia, ma qualcosa sta cambiando. Sebbene Miyazaki non sia più il solo appuntamento concessoci dalle major con gli anime sul Grande Schermo, si fatica ancora ad avere una cultura in tal senso. Sperando che la tendenza possa cambiare, gustiamoci il terzo capitolo della nuova saga cinematografica di Ken il guerriero. Questo è solamente il secondo dei primi tre film ad approdare al cinema, per un totale di cinque previsti. La leggenda di Julia, secondo episodio, è arrivato solo in home video. Tuttavia non è affatto compesso inserirsi nella continuity della saga creata da Buronson e Testuo Hara, grazie a un riassunto dettagliato degli eventi.



Il celebre mondo post-apocalittico che caratterizza la serie è riprodotto qui con nuove tecniche d’animazione, comunque fedeli al character design della versione televisiva. Si prende in esame la vita del fratello di Ken, Raoul, che a differenza del nostro eroe conosce solamente la brutalità della forza e non ha la minima pietà per chicchessia. I due hanno un nemico comune, il misterioso Generale di Nanto. L’identità di quest’ultimo, però, finirà per rendere la loro rivalità ancora più aspra.

Il livello qualitativo di questa versione cinematografica di Hokuto no Ken è davvero altissimo: non solo la sceneggiatura riesce a condensare perfettamente tutti gli eventi del manga, ma l’ampio respiro di un lungometraggio regala ogni volta un nuovo piacere nella visione di storie che già si conoscono. Ridurre Ken al clone nipponico di Mad Max è sempre stato un errore che molti hanno fatto, ma stavolta non bisogna neppure provarci: un eroe che sigla un contratto per cinque film, e al terzo ancora non mostra cenni di cedimento, merita tutto il nostro rispetto.

Voto 7

Share

Comments

Tagged with:

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 + 4 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi