Venezia daily: sul Lido piovono stelle

Di Carolina Tocci
Share

Al Lido continuano a sbarcare star hollywoodiane. Presentato oggi Fuori Concorso il nuovo film di Steven Soderbergh The Informant, con protagonista Matt Damon. Basato su una storia vera e accolto con entusiasmo dalla stampa, il film racconta la storia di Mark Whitacre, alto dirigente di una multinazionale dell’industria agroalimentare, che diventa informatore dell’FBI. Svelando reati commessi dalla sua società, spera così di riuscire a far carriera. Fino al punto in cui gli investigatori scopriranno che Mark, a causa di un forte disturbo della personalità, è riuscito a combinare truffe ai danni della sua compagnia senza che mai nessuno se ne accorgesse.
Damon, ingrassato oltre quindici chili per interpretare Whitacre, ha scherzato con la stampa: “Dover ingrassare è stata una delle cose più belle che mi sia capitata negli ultimi anni. Potevo mangiare qualsiasi cosa vedessi e ho smesso di andare in palestra”.



Altro protagonista della giornata, Oliver Stone, che ha portato al Festival il suo documentario su Hugo Chavez, South of the border. Questa sera ha sfilato sul red carpet anche il presidente venezuelano, arrivato al Lido un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, per assistere alla proiezione ufficiale della pellicola a lui dedicata, accompagnato da oltre cinquanta bodyguard.

Da segnalare anche il film di Jacques Rivette, Questione di punti di vista con Sergio Castellitto e Jane Birkin, su una vicenda ambientata nel mondo del circo.

In un Lido blindatissimo per la presenza di Hugo Chavez, sono arrivati in elicottero anche George Clooney, con tanto di mano fasciata, (dopo essersi chiuso, qualche giorno fa, la mano nella portiera della macchina) ed Elisabetta Canalis, direttamente da Laglio. La coppia alloggia all’hotel Cipriani, nel centro di Venezia. Domani sarà presentato Fuori Concorso The Men Who Stare at Goats, commedia con un cast di stelle che vanno dallo stesso Clooney a Jeff Bridges, passando per Kevin Spacey e Ewan McGregor.
Intanto Matt Damon, in attesa di vedere sfilare Clooney e la sua nuova fiamma sul red carpet, scherza sulle vere preferenze sessuali di George, già messe in discussione da Brad Pitt nei giorni scorsi, durante un’intervista: “Per George sarebbe un’opportunità venire a Venezia con il suo boyfriend e rendere ufficiale la sua storia!”. E la Ely nazionale domani sfilerà in un abito della Maison Chanel, al braccio di uno degli uomini più desiderati al mondo. Gran bel colpo, non c’è che dire.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

2 Comments

  1. roberto 8 settembre 2009 at 04:53

    Ne abbiamo la certezza: George Clooney è gay! Per lei invece non so cosa potrà esserci di buono, non sa fare nulla a parte chiamare i paparazzi!

  2. gyn75 8 settembre 2009 at 13:06

    Devo ammetterlo… Sto rosicando un casino a vedere George e quella sciacquetta della Canalis insieme… Arghhhh!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 25 = 29

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi