Harry Popper e il condom puntinato

Di Carolina Tocci
Share

Non è un refuso quello nel titolo, bensì il nome di un tipo di preservativi realizzati dal marchio svizzero Swiss (noto per essere stato il primo a immettere sul mercato i condom “extra small” per i giovanissimi). Il preservativo che vedete sulla scatola, con tanto di occhialini rotondi e bacchetta magica, ha fatto infuriare non poco i legali della Warner Bros, la major che detiene i diritti del brand di Harry Potter. Il collegamento con la celebre saga letteraria e cinematografica è più che evidente, ed è anche rafforzato dallo storpiamento del nome del maghetto utilizzato come nome dei condom.

Così la Warner ha avviato proprio in questi giorni un’azione legale che prevede il ritiro dei preservativi dai negozi, prima dell’uscita nei cinema della settima saga, Harry Potter e i doni della morte, prevista per novembre. “L’immagine del mio cliente è in pericolo” ha tuonato minaccioso uno dei legali della major. Di fatto, per il momento il marchio Swiss sta usufruendo di tutta questa insperata pubblicità gratuita.  Ah, un’ultima cosa: “genoppt” in tedesco vuol dire puntinato.



Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 45 = 52

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi