Addio a Dino De Laurentiis

Di Carolina Tocci
Share

Era nato a Torre Annunziata l’8 agosto del 1919, e aveva trascorso l’infanzia a vendere gli spaghetti del padre, piccolo commerciante di pasta. Poi la decisione di diventare attore e gli studi al Centro Sperimentale di Cinematografia. Ma la sua strada non era quella. “Dopo essersi guardato allo specchio”, secondo quanto raccontato in un’intervista, decide di passare dietro la macchina da presa, intraprendendo la fortunata carriera di produttore.

Uno dei nomi più importanti del nostro cinema, De Laurentiis vanta al suo attivo pellicole passate alla storia: da Riso Amaro (1948) di Giuseppe De Santis a Napoli milionaria (1950) di Eduardo De Filippo, passando per I tre giorni del Condor di Sidney Lumet o L’anno del dragone di Michael Cimino.



Share

Comments

Tagged with:

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

69 + = 79

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi