Coppola e il suo nuovo horror interattivo

Di Carolina Tocci
Share

Era stato lo stesso regista a parlare di questo suo nuovo film durante il Comic-Con. Aveva detto che la trama si sarebbe basata su un sogno a tinte horror che aveva fatto qualche anno fa, e voleva che questo suo nuovo progetto fosse qualcosa di diverso da quello che il mercato aveva da offrire al pubblico. Detto, fatto. Ispirato in parte al mondo letterario di Edgar Allan Poe che nella pellicola compare sottoforma di guida spirituale, interpretato da Ben Chaplin, il nuovo progetto di Francos Ford Coppola si intitola Twixt. Racconta di uno scrittore di successo (interpretato da un Val KIlmer un po’ imbolsito) che durante il tour promozionale del suo nuovo romanzo soggiorna in una cittadina dove viene a conoscenza di una misteriosa storia d’omicidio che aveva visto coinvolti alcuni bambini. Un’inquietante presenza femminile di nome V (Elle Fanning) si materializza allo scrittore rivelando dettagli sull’omicidio e fornendo così all’uomo il materiale che potrebbe trasformarsi nel suo nuovo romanzo. Ma pian piano l’uomo comincia a rendersi conto che forse anche lui è implicato in qualche modo nella vicenda.



Twixt rappresenta una produzione a medio-basso budget ricca di novità. La prima consiste proprio nel modo in cui la pellicola sarà fruita: il regista, che ha confessato più volte di non amare di avere indosso gli occhialini 3D per tutta la durata di un film, ha pensato di fare un favore al suo pubblico inserendo solo alcune scene in 3D e facendo quindi comparire una scritta sullo schermo per segnalare agli spettatori quando indossarli. L’altra novità consiste nel fatto che sarà il pubblico stesso a decidere il montaggio di Twixt: Coppola sta per dare il via ad un tour (che partirà a ottobre), durante il quale ogni sera il film verrà mostrato in una città diversa, con le scene della pellicola che cambieranno di volta in volta. In base al modo in cui il pubblico risponderà alla visione del film, il regista modificherà i vari elementi, tagliando alcune scene o aggiungendone delle altre. Ecco il primo trailer di questo ambizioso progetto, firmato da un signore che a settantadue anni ha ancora voglia di sperimentare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=xP7cQnOcU7I&feature=player_embedded[/youtube]

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

7 + 3 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi