Robert Pattinson a Good Morning America

Di Carolina Tocci
Share

La separazione dei due protagonisti della Twilight saga non ha smesso di fare notizia. Dopo il tradimento dichiarato dalla stessa Stewart con il regista di Biancaneve e il Cacciatore Rupert Sanders, l’onda anomala di gossip che ha colpito la ex coppia non accenna a perdere potenza. Entrambi hanno i riflettori puntati contro e milioni di fan in tutto il mondo che sostengono o accusano l’uno o l’altra.
Nelle sue recenti apparizioni televisive, legate principalmente al lancio di Cosmopolis di David Cronenberg di cui è protagonista, Robert Pattinson è riuscito a mantenere una certa riservatezza e a glissare le domandine impertinenti sulla sua vita privata che ogni tanto arrivavano, veloci e precise come uno schiaffo.



E così è accaduto anche nella trasmissione The Daily Show in cui dopo che il giornalista ha domandato all’attore inglese: “Come te la passi? So che per i giovani la fine di una storia assomiglia molto alla fine del mondo”, Robert ha risposto alla domanda con un secco e telegrafico: “E’ proprio così”. Qualcosa di simile è accaduto anche durante l’ospitata a Good Morning America in cui l’attore però si è lasciato scappare qualcosa riguardo alla recente vicenda sentimentale che lo ha coinvolto, soprattutto nei confronti di Kristen Stewart e dei paparazzi. Così quando il giornalista gli ha domandato: “Tutti vogliono solo sapere come stai?”, lui ha risposto: “Vorrei che i miei fan sapessero che… il Cinnamon Toast Crunch ha solo trenta calorie, ad esempio… Praticamente tutto ciò che esce dalla mia bocca è irrilevante”. Aggiungendo poi: “Se uno si inizia ad abituare alla loro presenza, significa che sta impazzendo. Penso che se si mettesse la vita delle persone che controllavano miliardi di dollari sotto l’occhio dei paparazzi, il mondo sarebbe un posto migliore”.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 70 = 78

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi