C’era una volta in America, oggi

Di Binario Loco
Share
La famiglia Leone alla presentazione di C'era una volta in America oggi a Roma

La famiglia Leone alla presentazione di C'era una volta in America in versione restaurata

Il film, capolavoro assoluto di Sergio Leone, grazie a The Film Foundation di Martin Scorsese e al sostegno di Gucci,  è stato completamente restaurato in digitale 4k dal laboratorio L’immagine ritrovata della Cineteca di Bologna che ha lavorato direttamente sulla scansione che la Warner Bros. Motion Picture Imaging ha eseguito dell’ intero negativo originale, della durata di 3 ore e 49 minuti.
La primissima versione del film montato, come da sceneggiatura, da Sergio Leone durava 4 ore e 20 minuti, ma il produttore Arnon Milchan e la Warner volevano un film che durasse non oltre 160 minuti,
di contro Leone insisteva affinchè il film, cui aveva lavorato per oltre 10 anni, uscisse così come lo aveva immaginato.
Alla fine della contesa la prima versione americana con le scene rimontate in senso cronologico, stravolgendo completamente il racconto in flash back  e cancellando la poesia del film, durava appena 1 ora e 34 minuti, versione che Leone si rifiutò categoricamente di firmare.

Per la presentazione ufficiale al Festival di Cannes nel 1984 alla versione montata da Leone di 4 ore e 20 minuti furono operati dei tagli portando la durata a 3 ore e 49 minuti, che è la versione che noi abbiamo sempre visto in Italia. Successivamete negli Stati Uniti il film fu completamente rimontato ricostruendo il flash back e i tagli, se pure numerosi, portarono il film nelle sale ad una durata di 2 ore e 19 minuti.

Raffaella Leone

La  versione, che esce oggi in tutta Italia,  restaurata in digitale in alta definizione,  in cento sale non solo ridona una nuova lucentezza alle immagini del film elevando in proiezione la qualità della fotografia del maestro Tonino Delli Colli, ma sopratutto, grazie all’impegno della famiglia Leone, con la Andrea Leone Films, il film oggi dura esattamente 4 ore e 15 minuti.
Alla versione che noi tutti conosciamo che dura 3 ore e 49 minuti la famiglia Leone è
riuscita ad aggiungere ben 26 minuti, che furono tagliati nel 1984 per l’uscita del fim a Cannes,
inserendoli esattamente nei punti in cui Leone li aveva pensati grazie alla sceneggiatura originale e
al fotogramma di testa e di coda dei ritagli che hanno permesso di identificare con precisione i punti delle scene da cui erano stati tagliati.



Purtroppo di queste scene tagliate non esiste più il negativo, erano disponibili solo dei positivi mal conservati, conseguentemente  durante la proiezione è netta la differenza di qualità delle immagini.
Le scene nuove, per altro mai viste come ad esempio l’unica apparizione di Louise Fletcher (premio oscar Qualcuno volò sul nido del cuculo), sono facilmente riconoscibili poichè appaiono estremamente contrastate, fortemente desaturate e dal tono sia estetico che emozionale decisamente vintage.

Ultima nota, in Italia all’epoca il film naturalmente fu doppiato, Sergio Leone ne seguì le fasi, scelse le voci e ne affidò la direzione all’attore Riccardo Cucciolla e Ferruccio Amendola diede la voce a Robert De Niro. Negli anni immediatamente successivi, a causa di problemi di diritti con il doppiaggio originale, la versione italiana fu totalmente ridoppiata, lasciando molti appassionati increduli per la rimozione dalla colonna del film di alcune voci “storiche” del doppiaggio italiano, tra l’altro
Ferruccio Amendola nel frattempo era scomparso.
Per intenderci il film in VHS, negli anni Novanta e i DVD ancora in commercio hanno l’audio in Italiano con la seconda versione del doppiaggio.

Ora con il definitivo restauro della pellicola sono riusciti a recuperare l’audio del doppiaggio originale, elevarne la qualità in digitale e ripristinarlo come alla prima uscita in italia del 6 Luglio 1984, quindi sarà possibile rivedere C’era una volta in America ascoltando De Niro con la voce del grande Ferruccio Amendola.
Naturalmente i famosi 26 minuti inseriti durante questo restauro, nel 1984 erano già stati tagliati prima del doppiaggio,  quindi non furono mai doppiati, ecco perchè oggi a quelle scene si assiste
ascoltando l’audio in lingua originale con sottotitoli in italiano ed è pregevole ascoltare De Niro in inglese con la sua voce.

Un film che è un tassello indiscutibilmente importante della storia del cinema ed in questa occasione merita assolutamente di essere rivisto nelle sale, perchè finalmente è possibile assistere a C’era una volta in America cosi come lo aveva pensato e voluto Sergio Leone, e per chi non lo vedrà non gli resta che attendere l’uscita in Blu-Ray che sicuramente uscirà nei prossimi mesi.

Testo e immagini di Eugenio Boiano
(www.binarioloco.it)

Share

Comments

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

58 + = 65

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi