Fear and Desire, ecco il film d’esordio di Stanley Kubrick

Di Massimo Frezza
Share

Da oggi e per soli tre giorni, 29, 30 e 31 luglio, sarà in programma in 100 sale cinematografiche italiane, Fear and Desire, la pellicola inedita in Italia che segnò l’inizio della carriera del grande maestro del cinema Stanley Kubrick, completamente restaurata in HD (dalla Library of Congress di Washington) e doppiata per la prima volta in italiano. E’ possibile visionare l’elenco completo delle sale aderenti, il trailer del film ed acquistare i biglietti andando su www.kubrickalcinema.it.

QMI e Minerva Pictures ci offrono un’ eccezionale tre giorni alla scoperta del talentoso 25enne Stanley Kubrick che, dopo aver già girato tre documentari (Flying Padre e Day of the Fight nel 1951 e The Seafarers nel 1953), affronta, in California, il suo primo mediometraggio su sceneggiatura di Howard Sackler e con un budget estremamente limitato. Nonostante i vincoli logistici, Fear and Desire rivela ampiamente quei topoi che i cinefili di tutto il mondo hanno ritrovato nel Kubrick della maturità: l’antimilitarismo, la critica alla violenza, la voglia di riscatto, le debolezze dell’animo umano di fronte alle avversità e le aberrazioni che ne derivano, le quali saranno condensate e sublimate in capolavori come Arancia meccanica e Full Metal Jacket.



“C’è una guerra in questa foresta. Non una che è stata combattuta o una che lo sarà. Semplicemente una guerra. E i nemici da combattere qui non esistono, a meno che non li inventiamo noi”, recita la voce narrante, quasi fossimo a teatro. Sono in quattro, “senza una patria,  se non quella che è nella loro mente” e si trovano, abbandonati a se stessi, “sei miglia dietro le linee del nemico”. Una distanza ridicola in autostrada, immensa se percorsa a piedi, su un campo di battaglia, quasi disarmati, con mille soldati in agguato pronti a terminare la loro esistenza. Non a caso, viene citato proprio Huckleberry Finn (capolavoro immortale di Mark Twain che analizza il prezzo da pagare per essere giovani e liberi, per vivere, ante litteram, “Into the Wild”) nella scena del completamento della zattera e la splendida inquadratura dello sguardo dei quattro, rivolto al cane che si allontana, metafora di una libertà che il fato sembra avergli precluso per sempre vale, da sola, il prezzo del biglietto.

La distribuzione di Fear and Desire (visione imperdibile che sarà disponibile, da settembre 2013, anche in DVD e Blu-ray) in Italia segna l’inizio di un’importante collaborazione tra QMI e Minerva Pictures che offriranno al pubblico una serie di chicche e contenuti speciali nell’arco dell’anno a venire.

(PRIMAPRESS)

Share

Comments

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi