Razzismo a Hollywood? Un po’…

Di Redazione
Share

Tra le etnie più “penalizzate” dal cinema hollywoodiano ci sarebbero soprattutto i latini. E’ quanto emerge da uno studio della University of Southern California che ha esaminato il colore della pelle degli attori dei film di maggiore successo al botteghino tra il 2007 e il 2013. E i risultati sono chiari: il melting pot americano non arriva al cinema.
Il 74% degli attori dei film sono bianchi, nonostante il 37% della popolazione statunitense appartenga a un minoranza etnica. Ad esempio i sudamericani costituiscono il 16,3% della popolazione, ma solo il 4,6% dei personaggi dei film appartiene a questa fascia demografica che tuttavia acquista il 25% dei biglietti in vendita negli Stati Uniti.
I ricercatori hanno anche fatto emergere che, nonostante la recente ondata di pellicole di successo con protagonisti appartenenti a minoranze (da Re della terra selvaggia a 12 anni schiavo e Django Unchained), la proporzione di questa tipologia di attori è rimasta invariata dal 2006.



Share

Comments

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 + = 17

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi