Due giorni, una notte: la videointervista a Marion Cotillard

Di Carolina Tocci
Share

Un Oscar vinto nel 2008 per la sua interpretazione di Edith Piaf ne La Vie en Rose e una carriera in costante ascesa, tra film mainstream e pellicole d’autore. Nel weekend Marion Cotillard tornerà nelle sale come protagonista del nuovo film dei fratelli Dardenne, Due giorni, una notte, pellicola presentata lo scorso anno a Cannes e in arrivo nelle sale di Roma e Milano il 13 novembre e il 20 nel resto d’Italia, dove interpreta una donna che in un solo weekend dovrà fare l’impossibile per cercare di mantenere il posto di lavoro.



Sandra è un’operaia sull’orlo del licenziamento perché l’azienda per cui lavora la considera poco utile e con un rendimento insoddisfacente. L’unica possibilità che la donna ha di mantenere il posto di lavoro è convincere i colleghi a rinunciare a mille euro di benefit. E così tra sabato mattina e domenica sera, accompagnata dal marito, Sandra comincia il suo pellegrinaggio porta a porta a chiedere: per favore, potresti fare a meno di quei soldi?

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 + = 19

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi