Cannes 2015: tra certezze e rumor, i possibili partecipanti alla 68° edizione del Festival

Di Carolina Tocci
Share

Il programma completo sarà reso noto il prossimo 16 aprile, ma tra le indiscrezioni trapelate e qualche certezza, vediamo di fare il punto su un’edizione che si annuncia ricca come e più del solito e che si svolgerà dal 13 al 24 maggio. Secondo quanto riportato da Variety c’è da aspettarsi Woody Allen, Todd Haynes, Arnaud Desplechin, Gus Van Sant, Jacques Audiard, Jeff Nichols e Natalie Portman. Ma anche l’ultimo film della Pixar, Inside Out diretto da Pete Docter, il regista di Up. Dati per certi anche tre film italiani In Concorso: Mia madre di Nanni Moretti con Margherita Buy e John Turturro, Youth di Paolo Sorrentino con Michael Caine, Jane Fonda, Harvey Keitel e, se finisce la post produzione in tempo, anche The Tale of Tales di Matteo Garrone con Vincent Cassel, Selma Hayek e John C. Reilly.

Mad Max: Fury Road

Mad Max: Fury Road

Di certo il 14 maggio verrà presentato Fuori Concorso Mad Max: Fury Road di George Miller, per cui sono attesi i protagonisti Tom Hardy e Charlize Theron.

Irrational Man

Tre sono i titoli che si contendono l’apertura: Irrational Man di Woody Allen con Joaquin Phoenix nei panni di un professore innamorato di una sua allieva che ha le fattezze di Emma Stone, il già citato Inside Out di Pete Docter e, il più papabile, The Little Prince, la versione animata francese del romanzo di Antoine de Saint-Exupéry in stop motion diretta da Mark Osborne (Kung Fu Panda), con le voci di Marion Cotillard e James Franco.

Carol

Dagli States, di pronto, c’è la pellicola di Todd Haynes, Carol, con Cate Blanchett e Rooney Mara: lesbo-dramma ambientato negli anni Cinquanta tratto da un romanzo di Patricia Highsmith. E poi Midnight Special, primo film fantascientifico di Jeff Nichols (Mud) con Adam Driver, Michael Shannon e Kirsten Dunst; Sicario del canadese Denis Villeneuve, triller con Emily Blunt, Josh Brolin e Benicio Del Toro;  The Search of the Trees di Gus Van Sant con Matthew McConaughey, Ken Watanabe e Naomi Watts. E poi ancora Tomorrowland di Brad Bird con George Clooney.

A Tale Of Love And Darkness

A Tale Of Love And Darkness

Sarà presentato anche A Tale of Love and Darkness, opera prima di Natalie Portman da regista, tratta dall’autobiografia di Amos Oz, titolo più adatto a”Un certain regard”. Mentre è in dubbio la partecipazione di The Last Face di Sean Penn con Charlize Theron e Javier Bardem, che difficilmente sarà pronto per tempo, ma mai dire mai.

The Assassin

The Assassin

Anche dall’Asia la rappresentanza è piuttosto consistente, tra i probabili c’è The Assassin di Hou Hsiao-hsien e Kamakura Diary di Hirokazu Kore-eda, oltre a Love in Khon Kaen firmato dal regista già Palma d’Oro Palma d’Oro Apichatpong Weerasethakul.

Love

Love

E poi, naturalmente, i francesi: dato per certo Nos arcadies di Arnaud Desplechin con Mathieu Amalric, sequel di un precedente film di Desplechin, Erran di Jacque Audiard, Love di Gaspar Noé, Marguerite di Xavier Giannoli, Mon Roi di Maiwenn, la regista di Polisse, con Emmanuelle Bercot e Vincent Cassel.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

6 + 1 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi