Addio a Laura Antonelli

Di Carolina Tocci
Share

Laura Antonelli se ne è andata. L’attrice 74enne è morta per un malore improvviso nella sua casa a Ladispoli, vicino a Roma. A dare l’allarme è stata la domestica che l’ha trovata in terra.

Aeva raggiunto il successo  con il film Malizia di Salvatore Samperi. In seguito è stata la protagonista di pellicole come Trappola per un lupo di Claude Chabrol, dove conosce Jean-Paul Belmondo, Mio Dio, come sono caduta in basso! di Luigi Comencini e Divina creatura di Giuseppe Patroni Griffi. Nel 76 interpreta il ruolo di Giuliana ne L’innocente di Luchino Visconti, nel 1977 in Gran bollito di Mauro Bolognini e nel 1981 in Passione d’amore di Ettore Scola.



Poi, nel 1991, lo scandalo: nella sua villa a Cerveteri vengono trovati 36 grammi di cocaina, viene arrestata e portata a Rebibbia. Nel 2000 la Corte d’appello di Roma la assolve dall’accusa di spaccio. Da allora Laura Antonelli si è ritirata a vita privata.

Share

Comments

Tagged with:

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi