Terry Gilliam, l’ictus e la maledizione di Don Quixote

Di Carolina Tocci
Share

terry gilliam

Sembra proprio non avere fine la maledizione che si è accanita da anni sulla pellicola di Terry Gilliam The Man Who Killed Don Quixote, film di chiusura del Festival di Cannes 2018 e libera trasposizione cinematografica del romanzo di Miguel de Cervantes “Don Chisciotte”, interpretata da Jonathan Pryce e Adam Driver. Il regista dovrà infatti rinunciare ad essere presente alla kermesse a causa un ictus – fortunatamente non grave – che lo ha colpito ieri a Londra.



Ma il problema di salute dell’ex Monty Python, che ha 77 anni, si aggiunge agli interrogativi che aleggiano attorno a questo suo ultimo lavoro, che potrebbe non essere autorizzato alla proiezione a Cannes. Questo perché l’ex produttore del film, Paulo Branco e la sua società Alfama Films, hanno chiesto alla giustizia di vietare la proiezione, prevista per sabato 19 maggio a causa di una lunga disputa finanziaria che li vede opposti a Gilliam. Branco afferma infatti di detenere i diritti sulla pellicola e si attende in queste ore la decisione del giudice che di fatto stabilirà se la pellicola avrà o meno la sua premiére sabato 19 maggio al festival.

the-man-who-killed-don-quixote

E se le traversie produttive che hanno seguito la lavorazione di The Man Who Killed Don Quixote da quasi vent’anni non fossero ancora sufficienti, è dell’ultim’ora la notizia secondo cui Amazon Studios si è tirata indietro dalla distribuzione del film, che si trova ora senza un distributore per il mercato americano.

 

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

63 + = 67

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi