Generazione 1000 euro

Di
Share

Avete presente quando chiedete a qualcuno com’è un film, e quello vi risponde: “Carino”? Ecco, Generazione 1000 euro è un film così. Ma nel vero senso del termine: una commedia piacevole, frizzante, scorrevole, ben scritta, ben girata e ben interpretata. Che nonostante sia incentrata sulla precarietà dei 30-e-qualcosa, lascia nello spettatore una sensazione di gradevole ottimismo e allegria. Perché se dobbiamo ridere sulle disgrazie economiche che attraversiamo un po’ tutti, almeno facciamolo senza piangerci addosso.



Matteo (Tiberi) è laureato in matematica, e di lavoro pigia i tasti distrattamente in una multinazionale, settore marketing. Prende meno di mille euro al mese, e ha la sedia che gli vacilla continuamente sotto al sedere. Un giorno prova l’ebbrezza di un viaggio di lavoro a Barcellona con una sua “capa” (Crescentini), e da quel momento inizia a pensare che la carriera non deve essere poi quel demone che tutti osteggiano alla ricerca dei propri sogni. Si può entrare nel sistema ed essere felici? Peccato che gli ingranaggi abbiano qualcosa che li inceppa: amici, amori, ideali.

Massimo Venier, dopo una vita passata a dirigere Aldo, Giovanni e Giacomo, scrive un film con nuovi personaggi azzeccati e ottime battute. Nonostante qualche volta strappi il sorriso in modo troppo semplice, o scelga soluzioni un po’ scontate, riesce a non perdere mai in ritmo. Anzi, stupisce con guizzi di ironia tagliente. Ottimo davvero il cast, con un Alessandro Tiberi che dimostra di essere molto più che una bella faccia da TV (Boris), e un Francesco Mandelli perfetto nel ruolo. Spassose parti minori di Paolo Villaggio e Lucia Ocone. Un film “carino”, assolutamente da vedere.

Voto 7

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

58 + = 67

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi