Notorius B.I.G.

Di
Share

A dodici anni da quel colpo di pistola che è gli costato la vita, si torna a parlare di Christopher Wallace, meglio noto come Notorious B.I.G.. La storia del rapper nato e cresciuto nelle strade malfamate di Brooklyn e divenuto, giovanissimo, una leggenda del hip-hop è divenuta film. A produrre, Violetta Wallace, madre di Christopher, e il suo scopritore, il controverso Puff Daddy.



Spacciatore già da adolescente per necessità e per questo finito in carcere, Biggie trova nella musica e nella frenetica e cadenzata forma del rap la propria forma di  redenzione. Ucciso in seguito a un regolamento di conti tra gang il 9 marzo del 1997, poco prima dell’uscita del suo secondo album (con l’inquietante titolo di Life after death) rivive sullo schermo con la regia forse troppo lineare Jordan Tillman Jr. Dal legame con la madre (la sorprendente Angela Bassett) alle relazioni con Lil’ Kim e Faith Evans, questo omaggio a Notorious B.I.G. non riesce a primeggiare sugli altri biopic musicali del genere. I numerosi elementi della vita del rapper non vengono sfruttati a sufficienza dalla sequenza narrativa sin troppo classica per un simile progetto. Notevole il cast, un buon mix tra nuovi talenti e attori navigati.

Voto: 5

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

2 + 8 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi