Baarìa: La porta del vento

Di
Share

Giuseppe Tornatore è sicuramente il più “esportabile” dei nostri registi. Il suo cinema fatto di colori sabbiosi, di visi segnati dal lavoro, e di bellezze mediterranee ha un certo piglio sul mercato americano. E non stupisce che Baarìa sia già considerato tra i favoriti per l’Oscar. Il regista siciliano torna così a raccontarci la sua terra, con un notevole budget a disposizione (ventotto milioni di euro)e con un nutrito cast di stelle.

Una famiglia siciliana viene raccontata attraverso tre generazioni: Cicco, suo figlio Peppino e suo nipote Pietro. Alternando le vicende private dei personaggi agli episodi storici e politici, la pellicola fa luce su sogni e delusioni di una comunità in provincia di Palermo (la Bagheria storpiata nel titolo) tra gli anni Trenta e gli anni Ottanta del secolo scorso.



Una pellicola corale, delicata e sicuramente impegnata che non raggiunge però i livelli più alti toccati da Tornatore in altri fim (dalla poesia di Nuovo cinema Paradiso alla fresca ingenuità de La leggenda del pianista sull’oceano). La durata eccessiva appesantisce inevitabilmente la pellicola, che ricorda molto da vicino (forse troppo) la giordaniana meglio gioventù. Tuttavia gli scorci e i ritratti che Tornatore riesce ad isolare dal caotico affresco che ritrae, valgono ancora il prezzo del biglietto.

Voto: 7

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 49 = 53

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi