Una montagna chiamata Avatar

Di Francesco Bernacchio
Share

Continua il rapporto conflittuale tra la Cina e Avatar, il blockbuster multimilionario di James Cameron. Il governo di Pechino ha bloccato la distribuzione del film, praticamente, ma non in tempo per evitare che i cinesi se ne innamorassero. Nel periodo di distribuzione regolare il film ha incassato uno sproposito, e oggi arriva addirittura una montagna intitolata alla storia dei Na’vi. Un meraviglioso spuntone roccioso, nella zona di Huna, ha infatti preso ufficialmente il nome di Avatar Hallelujah Monuntain. Non a caso, somiglia pericolosamente alle montagne fluttuanti che è possibile ammirare nel film.



Share

Comments

Tagged with:

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 76 = 81

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi