Angelina: un addio alle scene?

Di Carolina Tocci
Share


L’ultima sui Brangelina riguardava il matrimonio che i due avrebbero voluto celebrare nel castello Odescalchi di Bracciano, alle porte di Roma. Ma evidentemente si trattava dell’ennesimo gossip non confermato sulla coppia più spettegolata di Hollywood. Ora la Jolie mette le cose in chiaro in un’intervista su Vanity Fair USA di agosto. Con una copertina controversa: che lascia pensare a un addio alle scene.

Nell’intervista la Jolie parla della figlia, Shiloh (nella foto in alto), che si sente un maschietto in tutto e per tutto. “Ama vestirsi come un dandy, è un vero maschiaccio ma già dimostra la sua vena artistica”. Shiloh ha uno stile da uomo, ama la tuta da ginnastica e le piace vestirsi come un ragazzo. Le abbiamo dovuto tagliare i capelli perché le piace essere uomo in tutto. Pensa di essere il fratello dei suoi fratelli, non la sorella”.
Poi smentisce un’ennesima gravidanza e un imminente matrimonio con Brad Pitt: “I figli sono già un matrimonio, sono per la vita. Amo comunque Brad in ogni modo: con o senza barbetta!”.  E poi il lavoro, che l’attrice ritiene “divertente e indispensabile per la vita, per la crescita e l’arrivo a una piena conoscenza di me stessa”. Ma allora perché quel farewell?



Perché la Jolie arriva anche a parlare di volersi prendere una pausa lavorativa: “Non è la cosa più importante in vita mia. La recitazione mi ha aiutato mentre crescevo. Mi ha aiutato a capirmi,  a viaggiare, a capire la vita, ad esprimermi. Quindi le sono molto riconoscente, è un lavoro divertente. È un lusso. Vedi, oggi sto lavorando in centro a Venezia. Ma non credo che lo farò ancora per molto. Quando sono a casa sono felice… L’altra sera sono tornata dal lavoro e tutti stavano suonando della musica e ballavano e all’improvviso mi sono trovata a ballare in mezzo ad un gruppetto pazzerello e divertito di piccoli scalmanati”.

Share

Comments

Tagged with:

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

42 + = 48

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi