Roman Polanski è un uomo libero

Di Carolina Tocci
Share

La vicenda di sesso e droga in cui il regista è stato coinvolto, e risalente al 1977, ha trovato oggi il suo epilogo. La Svizzera, dopo mesi di arresti domiciliari, ha rifiutato di consegnare Polanski agli Usa, e lo ha liberato. Anche la donna con cui Roman Polanski ebbe un rapporto sessuale quando era ancora minorenne, fatto che costò poi al regista la condanna , ha detto oggi di essere soddisfatta della decisione della Svizzera di non estradarlo negli Stati Uniti. Samantha Geimer, oggi madre di tre figli, ha infatti chiesto più volte che il caso fosse lasciato cadere, dato che ormai la vicenda risale a più di trent’anni fa.

Polanski ha confessato di aver avuto rapporti con la Geimer, all’epoca poco più che tredicenne, durante un festino a base di champagne e droghe. Il regista fuggì nel 1978, prima della sentenza, perché credeva che il giudice non avrebbe accettato l’accordo proposto, secondo il quale sarebbero stati sufficienti i quarantadue giorni già passati in carcere per scontare la condanna.



Share

Comments

Tagged with:

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 65 = 71

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi