Innocenti bugie

Di
Share

Dove sta andando l’action movie? La domanda ha ancora più senso se la poniamo a Tom Cruise, che ci risponderà con l’ostinazione di voler confermarsi faccia di un intero genere. Prima di rivederlo nei panni di Ethan Hunt con un Mission: Impossible di troppo (il quarto), Tom si affida alla camera del regista di Ragazze interrotte per esibirsi in acrobazie ancora più spericolate, che di fatto ci confermano quanto sia bravo a maneggiare le armi più disparate ma anche, purtroppo, che la sua strada verso l’Oscar è ormai transennata. Fino a quando qualcuno non si ricorderà della sua carriera, ovvio.



Intreccio tipico: una spia in cerca di una preziosissima fonte di energia perpetua si imbatte in una ragazza qualunque, che unica sopravvissuta della strage che egli stesso ha provocato su un volo di linea finisce per seguirlo in giro per il mondo, seguito da FBI e cattivoni di ogni genere.
Gli spari ci sono, i boati ci sono, il 3D non c’è (grazie al cielo), la sostanza nemmeno: alla fine della visione tutto quello che rimane è l’ennesimo film sfascione. Christopher Nolan e il suo Inception ci hanno insegnato che l’action movie ha ancora qualcosa da dire, e il nostro consiglio è di andare a rivederlo anche questo weekend, se proprio avete voglia di cose che fanno boom.

Voto 5

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

53 + = 57

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi