Ancora problemi per Nicolas Cage

Di Carolina Tocci
Share

E’ proprio un periodo sfigato per Nicolas Cage e oltre ai problemi di denaro (per cercare di pagare i milioni di dollari di debiti che ha con le banche e con il fisco americano, e’ stato costretto a vendere sottocosto alcune delle sue proprietà), ora ci si è messo anche suo figlio Weston. Il ragazzo che a vent’anni è attore nonché il cantante del gruppo heavy metal Eyes of Noctum, è finito in un ospedale psichiatrico dopo essere stato coinvolto in una rissa. Il tutto si è svolto su un marciapiede di Hollywood dove Weston è finito per avere la peggio durante un vero e proprio scontro con il suo personal trainer. A quanto pare la causa di tutto sembra sia stato il disaccordo per la scelta del cibo al ristorante.

Quando è arrivata la polizia, Weston ha pensato bene di ribellarsi, iniziando a urlare a più non posso e finendo così per passare la notte in un centro per malati mentali. La rissa, ripresa  da un videoamatore che si trovava lì per caso, è finita sul TMZ (se non vi impressionate, potete vedere qui quello che è successo) . Come se non bastasse, la madre di Weston, Christina Fulton, ex compagna di NIcolas Cage, avrebbe dato la colpa di quanto accaduto all’attore, accusandolo di avere un’influenza eccessiva e negativa sul figlio. Intanto a prossima settimana aspettiamo di vedere Cage nell’action-fantasy di ambientazione medievale L’ultimo dei templari.



Share

Comments

Tagged with:

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi