Gonfi alla meta

Di Francesco Bernacchio
Share

Questa è Hollywood, bellezza: se vuoi interpretare un ruolo, devi cambiare il tuo corpo. Là dove non arrivano gli effetti speciali, diversi attori sono stati costretti a ingrassare, dimagrire, ma soprattutto mettere su massa muscolare. Con l’esempio di Captain America, boom al botteghino, che effettivamente parla di questo (gonfiarsi fino a diventare un superuomo), ecco che vi proponiamo una breve classifica degli attori che si sono fatti il fisico per interpretare un film. Alcuni hanno fatto bene, ma altri?

10. Robert De Niro: Toro Scatenato



Non tutti sanno che DeNiro, per interpretare il ruolo di Jack LaMotta che gli valse l’Oscar, si allenò con il vero LaMotta. Il training fu così duro che alla fine Bob divenne un pugile (quasi) vero: partecipò anche a tre incontri professionali, e ne vinse due. Prese diversi chili prima di interpretare il ruolo.

9. Mark Whalberg: The Fighter

Quando era giovanissimo e rappava con il nome di Marky Mark, Mark Whalberg ci faceva sognare dai cartelloni dell’intimo Calvin Klein. Quasi vent’anni dopo, superati i quaranta, Mark si è dedicato a un allenamento durissimo per interpretare il pugile di The Fighter, sostanzialmente tornando ai fasti di un tempo.

8. Jake Gyllenhaal: Prince of Persia

Il timido ragazzino di Donnie Darko è sbocciato in una montagna di muscoli a poco a poco, ma è con Prince of Persia che si è trasformato in un vero toro. Mesi di duro allenamento, con una routine di esercizi sfiancante. L’attore si è sottoposto a una dieta iperproteica, condita da arachidi (proteine e grassi sani) e banane (potassio). L’allenamento? Corsa in sprint in salita, serie di addominali e dorsali, discesa di corsa, stretching. Per almeno cinque volte ogni giorno. Più vagonate di palestra.

7. Jamie Foxx: Ogni maledetta domenica

Il film che nel 1999 gli ha dato la fama, quella vera. Per raggiungere le dimensioni da quarterback necessarie ad essere credibili nel ruolo, Jamie si è dedicato a durissimi allenamenti con professionisti di football. Tempo dopo, ha dichiarato a Men’s Health che per mantenersi in forma include gli esercizi nella vita quotidiana. “Faccio venticinque flessioni, poi mi lavo i denti. Altre venticinque, e faccio uno spuntino, e via così”.

6. Taylor Lautner: The Twilight Saga: New Moon

A soli diciassette anni, Taylor Lautner ha messo su una massa muscolare impressionante per interpretare il licantropo Jacob. E’ nel secondo capitolo di Twilight che finalmente il timido pellerossa sboccia in una bomba sexy, mandando in visibilio milioni di fan nel mondo. In molti l’hanno accusato di essersi sfondato di steroidi in tenerissima età, ma Taylor giura che è tutta una questione di duro allenamento: dieta completa a zona e due ore di palestra al giorno. E una vita dedita a comparire a torso nudo per almeno tre quarti di film.

5. Mickey Rourke: The Wrestler

A cinquantacinque anni, dopo una vita di eccessi e la caduta verso la rovina (a base anche di droga e alcol), Mickey Rourke aveva ben chiaro che quello in The Wrestler sarebbe stato per lui il ruolo della rinascita. Ecco perché si è allenato per mesi con un lottatore professionista, Afa The Wild Samoan, fino a prendere quasi quindici chili di massa muscolare. Il che gli è stato anche utile per il ruolo di supercattivo in Iron Man 2.

4. Christian Bale: Batman Begins

Christian Bale non è nuovo a perdite di peso e cambiamenti di fisico. Ce lo ricordiamo anoressico e distrutto in The Machinist. Ma per il ritorno di Batman firmato Christopher Nolan, Chris ha dovuto mettere su massa in meno di sei mesi, a causa dei tempi strettissimi di produzione. E allora vai di dieta iperproteica, esercizi cardio a palla, regime alimentare controllatissimo. Al momento di iniziare le riprese, Nolan gli ha persino imposto di perdere qualche chilo: si era gonfiato troppo.

3. Ryan Reynolds: Blade Trinity

Il cambio di fisicità è valso a Ryan Reynolds la fama: dopo essere apparso gonfio e incazzato nel terzo capitolo di Blade, Ryan ha preso il volo e da allora è considerato uno degli uomini più sexy di Hollywood. Per prepararsi al ruolo, Reynolds si è dedicato a tre ore di palestra al giorno, più dieci piccoli pasti ogni ventiquattro ore, per mantenere il metabolismo sempre attivo.

2. Chris Evans: Capitan America

Chris è sempre stato un bel manzetto gonfio, ma con il suo ultimo film, Capitan America, ha deciso di lievitare ancora di più. Sarà questo che ha garantito al pessimo film Marvel un inaspettato successo al botteghino? La tecnica di allenamento di Chris consiste nel portare il corpo al limite in poco tempo: rapide sequenze di pesi in trenta secondi, poi due minuti di riposo, poi via altri trenta secondi di massimo sforzo. In questo modo, i muscoli si gonfiano più velocemente, per risultati più duraturi. L’alimentazione? Prima dell’allenamento, proteine e carboidrati, dopo l’allenamento una piccola porzione di grassi, proteine, pochi carboidrati.

1. Gerard Butler: 300

Ok, è lecito pensare che gli addominali che Gerard Butler sfoggiava in 300 fossero frutto di sapienti effetti speciali, visto che erano oggettivamente fuori dal mondo. Da allora, però, Gerard è invecchiato e si è appesantito, salvo poi rimettersi in forma un’infinità di volte (attualmente è tornato il muscoletto). Che cosa accadde ai tempi della sua interpretazione di Leonida? Il merito di quel fisico da urlo è di Mark Twight, scalatore professionista, che prese sotto la sua ala Gerard e parte del cast di 300, sottoponendoli per mesi ad allenamenti estenuanti, a livello olimpionico. Il risultato è diventato leggenda.

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

66 + = 75

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi