Questioni di naso

Di Carolina Tocci
Share

Per gli uomini, secondo alcuni, sembra sia un’appendice di virilità, per le donne, invece, sinonimo di forte personalità. Parliamo di nasi, come avrete subodorato, quell’accessorio che campeggia in modo più o meno evidente sui visi e che sempre più spesso finisce ridotto, alzato, accorciato o del tutto ricostruito da qualche chirurgo plastico. Dando una sbirciatina veloce in quel di Hollywood, dove la perfezione estetica è da sempre al primo posto, fa un certo effetto notare come alcuni divi siano riusciti a mantenere intatta tale caratteristica del loro volto, ache se non ritenuta perfetta: anzi, c’è persino chi ha saputo renderla a un chiaro attributo di charme e autenticità. Così se agli albori del cinema, soprattutto per i ruoli femminili, venivano richiesti nasini alla francese e lineamenti armoniosi e delicati, man mano sullo schermo sono iniziati a comparire anche nasi pronunciati (come quelli di Barbara Stanwick o di Mae West, nelle foto in alto), in genere attribuiti a personaggi caratterialmente più forti.
Nonostante, dunque, nel cinema l’utilizzo di un profilo accentuato sia stato ormai sdoganato, lo star system continua ad essere pieno di tanti nasini a virgola, perfetti organi dell’olfatto spesso tutt’altro che naturali. E se divi come Tom Cruise, Halle Berry e Scarlett Johansson  hanno fatto un salto dal chirurgo per sistemare quel difettuccio che proprio non potevano sopportare quando si guardavano allo specchio, ci sono attori e attrici con un gran bel naso che sono riusciti a ritagliarsi il loro posto a Hollywood. Da Barbra Streisand a Sarah Jessica Parker, passando per Marlon Brando, ecco una serie di star divenute famose per fascino e talento, ma i cui tratti fisici sono ben lontani dai canoni estetici tuttora vigenti. Questo speciale è tutto per loro!

Anjelica Huston



Con sessantacinque film al suo attivo, un Oscar vinto come Miglior Attrice Non Protagonista per L’onore dei Prizzi (in cui è stata diretta da suo padre John e dove recitava accanto al suo ex compagno Jack Nicholson), anche l’affascinante Anjelica ha avuto qualche problema prima di accettare il suo naso così com’è. “C’è stato un tempo in cui odiavo il mio naso”, ha dichiarato alcuni anni fa l’attrice durante un’intervista. “Poi sono cresciuta e ho capito che probabilmente non era un problema non essere come la Barbie”.

Barbra Streisand

Anche la cantante, attrice, compositrice, regista e produttrice cinematografica Barbra Streisand, che vanta uno dei nasi femminili più “importanti” di Hollywood, ha pensato al chirurgo. Ma il suo problema non era tanto assomigliare a Barbie, quanto la mancata fiducia nei confronti dei dottori: “Ho pensato di farmi ritoccare chirurgicamente il naso, ma non mi fido di nessun medico. Se potessi farlo da sola, davanti ad uno specchio…”. Chissà che non troveremo la mitica Barbra che, a quasi settant’anni, inizierà a studiare anche medicina. Con una come lei non si può mai sapere…

Marlon Brando

Ora tocca al bello per eccellenza, nonché uno degli attori più carismatici di sempre. Marlon Brando. Di lui si è detto tutto e il contrario di tutto: che fosse un donnaiolo (tre matrimoni e sette figli naturali, più uno adottivo), gay (gli vengono attribuite numerose relazioni con altrettanti divi di Hollywood, da Montgomery Clift a Rock Hudson, inclusa quella con il suo amico d’infanzia Wally Cox), perverso (la sua prima moglie, Anna Kashfi, lo accusò di essere sessualmente perverso). Ma veniamo alla parte di Brando che ci interessa di più: il naso, un po’ storto e con la gobba. E’ stato il risultato di una rissa con alcuni maestranti sul set teatrale di Un tram che si chiama desiderio. Secondo il regista Elia Kazan, che lo ha diretto in tanti film, ciò che accadde fu un vero dono del cielo: “Con il naso diritto Brando era davvero troppo bello”.

Meryl Streep

La carriera artistica di Meryl parla da sé e al momento la Streep vanta il primato di essere l’attrice con il maggior numero di nomination all’Oscar: ben quindici. Mai stata bella, in senso stretto, ha fatto del proprio talento e della propria consapevolezza una vera e propria arma vincente. Ecco che cosa ha dichiarato recentemente a proposito del suo aspetto fisico: “Non ho mai avuto i lineamenti perfetti della Deneuve. Ho la faccia ossuta e il naso lungo quindici centimetri (come le nomination ricevute: sarà un caso? ndr), e pure storto. “Da bambina, i compagni di scuola mi prendevano in giro chiamandomi il brutto anatroccolo. Avevo l’apparecchio per raddrizzare i denti e gli occhiali perché ero miope. Da adolescente sono cresciuta molto in fretta, ero di corporatura massiccia, quasi mascolina. Cosa volete che me ne sia mai importato di essere la reginetta del liceol? Mi sono sempre sentita bella quando ho potuto dare vita e interpretare i miei personaggi. Non ho mai pensato di rifarmi il naso e mai lo rifarò”. Brava Meryl, anche per questo ti adoriamo!

Gerard Depardieu

Impossibile non citarlo quando si parla di nasi, dato che Monsier Depardieu ne ha uno dei più ragguardevoli dello star system. Una volta parlando della sua interpretazione nel Cyrano de Bergerac, pellicola diretta da Jean-Paul Rappeneau sullo scontroso spadaccino dal lungo naso, sottolineò ironico come “La parte relativa al make-up non fu affatto un problema: se non ve ne siete accorti anche io ho un gran nasone!”

Dustin Hoffman

Anche lui non scherza in quanto a naso. Tanto che da ragazzo, prima di intraprendere la carriera di attore, i suoi genitori gli dissero che se avesse voluto, gli avrebbero pagato l’intervento di rinoplastica. Il giovane Dustin rifiutò. Chissà se avrebbe avuto lo stesso successo con un naso meno ingombrante…

Anne Hathaway

Tra i nasoni conclamati di Hollywood, poi, ci sono anche delle insospettabili: attrici che, grazie alla loro bellezza e a un po’ di trucco come si deve, riescono a nascondere meglio questo, chiamiamolo così, difettuccio. Anne Hathaway è una di loro. Di indubbio fascino, con occhi e sorriso tanto grandi e luminosi da catturare tutta l’attenzione, la protagonista de Il diavolo veste Prada vanta un naso piuttosto importante. Un po’ lungo e con delle narici impegnative, ma nulla che non si possa minimizzare con il giusto make-up.

Uma Thurman

Anche Uma Thurman fa parte delle insospettabili. Il suo naso prominente stava per essere ridotto quando era ancora una bambina (appena dieci anni), su consiglio di un’amica della madre. Per fortuna la donna si è rifiutata di sottoporre la piccola Uma a un simile scempio. La protagonista di Kill Bill, poi, in un’intervista di qualche anno fa, si era dichiarata stufa di sentirsi fare sempre la stessa domanda sui ritocchi estetici, così all’ennesimo giornalista in cerca di scoop in proposito, gli ha afferrato il dito e lo ha appoggiato sul suo naso premendo forte. “Vedi?”, gli ha detto, “gamma completa di tutti i movimenti… Vere ossa… Non lo sto solo affermando, ma ti sto dando la possibilità di toccare con mano!”.

Owen Wilson

Il suo naso è un vero e proprio monumento a Hollywood e lui ne va molto fiero. Assolutamente enorme, storto e con più gobbe, bisogna dire che la stramba appendice di Owen Wilson ne ha viste proprio di tutti i colori. Rotta tre volte e in tre punti diversi: prima da bambino azzuffandosi con un compagno di giochi, poi al liceo giocando a football e l’ultima volta durante una partita a Hockey. Ma nonostante tutto, niente chirurgo. E un naso più celebre di quanto non lo sia egli stesso.

Adrien Brody

La fama dell’uomo meglio vestito d’America secondo il magazine Empire, è preceduta solo dal suo naso. E pensare che quando se l’è rotto, sul set di Summer of Sam, di Spike Lee volevano raddrizzarglielo. Per fortuna, ha detto di no.  E oggi vanta uno dei profili più bizzarri ed eleganti di Hollywood.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 4 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi