Mark Wahlberg tra orsetti, città corrotte e robottoni

Di Francesco Bernacchio
Share

Lo abbiamo visto pochi mesi fa alle prese con un orsetto sboccato (Ted), ma oggi Mark Wahlberg torna al cinema in un ruolo decisamente più nelle sue corde: in Broken City è un ex poliziotto che viene ingaggiato dal sindaco di una città corrotta che vuole scoprire se sua moglie lo tradisce. “Broken City è un po’ tutte le metropoli del mondo”, spiega Wahlberg alla presentazione del film a Roma, dove arriva in veste di attore e di produttore. “Tutte le città più grandi hanno problemi di corruzione, senza necessariamente che il loro sindaco sia un criminale. Ma quello che mi interessava era fare un film che gli studios di Hollywood non vogliono più fare. Un film crudo, senza finali riscritti perché più rassicuranti. E’ un film di genere che mi fa pensare a Serpico, col quale sono cresciuto. Film così non se ne fanno più, noi abbiamo voluto rischiare a costo di guadagnare meno.”



“L’esperienza come produttore televisivo (tra gli altri per Boardwalk Empire ed Entourage, NdR) mi ha insegnato a fare tutto con meno soldi”, ha spiegato Mark. “Questo mi ha aiutato a restare al cento per cento indipendente. La TV, checché se ne dica, è una grande scuola in questo senso. Anche se non reciterei mai in una serie, o almeno non per più di una stagione. Ho bisogno di cambiare”. Nonostante l’apparente economia, il film vanta un cast di alto livello: Russell Crowe e Catherina Zeta-Jones, oltre ovviamente a Wahlberg. “Lavorare con Russell è stata una passeggiata, perché è un perfezionista come me. Si aspetta il massimo da tutti e dà il massimo al film. E’ come lavoro io”.

A Mark piace cambiare, ma per la prima volta tornerà su uno stesso set per un seguito: “Girerò Ted 2, è il primo sequel che faccio. Seth McFarlane sarà di nuovo alla regia, ma ci vedrete prima del previsto: io e l’orso maleducato saremo agli Oscar”. Per quanto riguarda i premi dell’Academy, Wahlberg punta tutto su Ben Affleck: “Vincerà Argo, Ben se lo merita. Il fatto che non sia stato candidato come miglior regista ha aumentato la solidarietà nei suoi confronti. E’ un gran film, se lo merita”. In quanto a sequel, Wahlberg sarà in Transformers 4 con Michael Bay. “Dopo aver girato Pain & Gain, Michael voleva lavorare con me in un progetto più grande. Iniziamo le riprese ad aprile, i miei figli sono felicissimi”.

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 1 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi