I fratelli Coen incantano Cannes

Di Carolina Tocci
Share

E’ stata una domenica all’insegna del bel tempo, dopo cinque giorni di pioggia battente, e soprattutto del buon cinema sulla Croisette, grazie all’ultimo lavoro dei fratelli Coen che con Inside Llewyn Davis sembra si siano già guadagnati un posto di diritto nel palmares. Atteso in Italia in autunno, il nuovo film dei due autori racconta il mondo della musica folk alla fine degli anni Cinquanta, poco prima che sulla scena irrompesse Bob Dylan, attraverso le vicende di un musicista pieno di talento ma completamente incapace di mettere a frutto le proprie qualità. Così assistiamo ad una settimana della vita di Llewyn Davis, che si esibisce nei piccoli club di quell’universo bohémien che era il Greenwich Village di New York nel 1961. Protagonista (anche lui in odore di premio per la migliore interpretazione) l’attore e cantante guatemalteco Oscar Isaac (Nessuna verità, Agorà), accanto a Justin Timberlake, Carey Mulligan (nelle foto elegantissima con un abito Vionnet) e a John Goodman, alla sua quinta collaborazione con i due fratelli.

A colpire di più del film è di sicuro il linguaggio di quasi tutti i personaggi, sboccato, graffiante e fortemente accentato. I Coen in pochi giorni sono riusciti a tramutare la dolce Daisy de Il grande Gatsby in Jean, amica speciale di Llewyn Davis e campionessa mondiale di parolacce.

Splendida, poi, la colonna sonora, assemblata maniacalmente dai due autori e frutto di mesi di ricerche. Joel ed Ethan Coen a Cannes hanno già vinto la Palma d’Oro nel 1991 per Barton Fink e due premi per la miglior regia: nel 1996 per Fargo e nel 2001 per L’uomo che non c’era. Chissà che cosa ha in serbo per loro il Festival di quest’anno.

Presenti sul red carpet che ha anticipato la prima di Inside Llewyn Davis ieri sera anche la signora Timberlake, Jessica Biel che per l’occasione ha indossato un Marchesa bianco e Kristen Dunst in Michael van der Ham. Sul tappeto rosso anche Jane Fonda, in fucsia, e la giurata Nicole Kidman, che ha tenuto alta la bandiera australiana indossando un abito del suo conterraneo L’Wren Scott, e che ha regalato ai fotografi gli scatti melensi che vedete, non staccandosi neanche per un attimo da suo marito Keith Urban.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

70 + = 77

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi