Lo storyboard del Peplum che un Martin Scorsese undicenne sognava di dirigere

Di Carolina Tocci
Share

Martin Scorsese da bambino

Evidentemente lo aveva già deciso in tenera età, Martin Scorsese, che da grande avrebbe fatto il regista. A testimoniarlo è saltato fuori questo storyboard, disegnato di suo pugno quando aveva appena undici anni. Lo Scorsese bambino sognava già in grande, tanto da aver immaginato di realizzare un film epico sull’antica Roma dal titolo The Eternal City ispirato al Giulio Cesare di Joseph L. Mankiewicz, con Marlon Brando protagonista e uscito nel 1953, che tanto lo aveva impressionato.

Mentre aspettiamo l’arrivo di Silence, il dramma storico che il regista newyorkese ha appena finito di girare con Liam Neeson, Andrew Garfield, Ken Watanabe e Adam Driver nel ruolo del protagonista, adattamento dell’omonimo romanzo di Shusaku Endo sul martirio di due missionari portoghesi del ‘700 che ritornano in Giappone per amministrare i sacramenti ai cristiani dichiarati fuorilegge e in arrivo nelle sale il 25 novembre 2015, godiamoci questo colorato e minuzioso storyboard disegnato da un giovanissimo e precoce Martin.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 + 9 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi