Festival di Roma 2014: a Takashi Miike il Maverick Director Award

Di Redazione
Share

Il regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico giapponese Takashi Miike, uno dei più interessanti ed originali autori del cinema asiatico contemporaneo, riceverà il Maverick Director Award – il premio dedicato ai cineasti che hanno sempre operato “fuori dagli schemi” – durante la nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, in programma dal 16 al 25 ottobre 2014 presso l’Auditorium Parco della Musica. Miike ritirerà il riconoscimento in occasione della proiezione in prima mondiale del suo nuovo film, Kamisama no iutoori (As the Gods Will). Marco Müller, direttore del Festival Internazionale del Film di Roma, ha così commentato la scelta:

Per la potenza sempre rinnovata dell’immaginazione creativa e il coraggio delle idee, Miike Takashi è un cineasta assolutamente fuori dalla norma. Ogni suo film è una corsa scatenata dentro un immaginario visionariamente poetico e sorprendentemente politico. Il senso del cinema e il piacere di filmare erano evidenti già dai suoi primi lavori (opere straight-to-video e film a piccolo budget); hanno potuto insinuarsi senza sforzo anche dentro la sua attuale velocità creativa (tre-quattro film all’anno), così che il suo stile si impone ogni volta, anche negli adattamenti dai manga di successo e nei film di commessa calibrati per diventare blockbuster (dai quali emergono momenti di straordinaria concentrazione figurativa). Prolifico, nomade, versatile, ostinato, perturbante (e a volte malinconico), Miike ha attraversato tutti i generi: quando li ha fatti deflagrare è stato per meglio ricomporli in mix imprevedibili. Sempre spiazzante (anche quando conosci la fonte o il soggetto, sarai sorpreso dalla direzione che prendono le immagini), Miike è probabilmente il meno accomodante fra tutti i registi maverick contemporanei.



La filmografia di Miike, considerato da Quentin Tarantino uno dei più originali e capaci cineasti al mondo, rasenta i cento titoli: da Audition (1999) a Izo (2004), da Sukiyaki Western Django (2007) a 13 assassini (2012) e Il canone del male (2012). E durante il Festival romano, il regista giapponese presenterà in anteprima mondiale il suo ultimo film, Kamisama no iutoori (As the Gods Will).

Share

Comments

About author

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 10 = 18

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi