Festival Internazionale del Film di Roma 2014: ecco il programma

Di Carolina Tocci
Share

“Un festival che vuol essere una festa” così Marco Müller, direttore artistico, ha definito questa mattina la nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma che si svolgerà presso l’Auditorium Parco della Musica dal 16 al 25 Ottobre. Sapevamo già che il film di apertura sarebbe stato Soap opera di Alessandro Genovesi, mentre quello di chiusura Andiamo a quel paese di e con Ficarra e Picone, ma ecco gli altri titoli previsti in cartellone.

La Selezione Ufficiale del Festival, sarà formata da quattro sezioni: Cinema d’Oggi, riservata a film di autori sia giovani che affermati; Gala, dedicata a grandi pellicole popolari come Love, Rose con Lily Collins e Sam Caflin; Mondo Genere, con pellicole provenienti da diversi generi cinematografici; e Prospettive Italia, sulle nuove tendenze italiane riguardanti fiction e documentari. Tra le pellicole proiettate nella prima sezione, troviamo Dolares de Arena, con Geraldine Chaplin, Angely Revolucii di Aleksej Fedor?enko, Time out of Mind di Oren Moverman con Richard Gere e Steve Buscemi, Lulu di Luis Ortega, Lucifer di Gus Van den Berghe, Die Lügen der Sieger di Christoph Hochhäusler e Os Maias (Alguns Episodios de Vida Romatica) di João Botelho.



Le sette pellicole che comporranno la Sezione Mondo Genere sono invece A Girl Walks Home Alone At Night di Ana Lily Amirpour, Haider di Vishal Bahrdwaj, Nightcrawler di Dan Gilroy con Jake Gyllenhaal, Quando Eu Era Vivo di Marco Dutra, La Prochaine Fois Je Viserai Le Coeur con Guillame Canet, Stonehearst Asylum di Brad Anderson con Kate Backinsale, Ben Kingsley e Jim Sturgess, e Tusk di Kevin Smith.

Gone Girl

Diciassette invece i film della sezione Gala, tra cui spiccano Gone Girl di David Fincher, Kamisama No Iutoori (As The Gods Will) di Takashi Miike, The Knick di Steven Soderbergh, Trash con Rooney Mara, Escobar: Paradise Lost con Benicio del Toro e Josh Hutcherson e Still Alice, di Richard Glatzer con Julianne Moore, già presentato a Toronto.

“Se il cinema cambia, anche i festival devono rinnovarsi” ha dichiarato Müller riguardo l’inversione di rotta della manifestazione che affiderà al pubblico e non ad una giuria, (ad eccezione del premio Taodue alla migliore Opera Prima, il cui presidente sarà Jonathan Nossiter), l’assegnazione dei riconoscimenti delle pellicole proiettate, premiate in base alle preferenze raccolte all’uscita della sala.

Marco Müller

Marco Müller

Non mancheranno gli incontri e le masterclass, punto fermo della rassegna sin dal suo primo anno di vita, tra le quali segnaliamo quelle con Brad Anderson, Asia Argento e Park Chan-Wook. Sarà presente anche il regista Joe Dante, invitato per presentare alcune delle opere della retrospettiva Danze Macabre, dedicata al cinema gotico italiano. Verrà inoltre presentato The Knick, serie TV firmata da Steven Soderbergh, con protagonista Clive Owen, anche lui protagonista di un incontro con il pubblico. Ancora un premio per Takashi Miike, che vi avevamo annunciato la settimana scorsa: il regista verrà insignito del Maverick Director Award. E lunedì 20 ottobre gli Spandau Ballet saranno sul red carpet per il documentario di George Hencken a loro dedicato.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

6 + = 7

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi