Il prossimo Bond sarà interpretato da un attore nero?

Di Carolina Tocci
Share

Uno 007 con la pelle scura succederebbe al caucasico e biondo Daniel Craig. Anche la spia più famosa del cinema deve adattarsi ai tempi, che sembrerebbero ormai maturi per un cambio della guardia che si preannuncia epico, forse già dal prossimo film della saga, dopo Spectre, le cui riprese sono in corso. Il ruolo dell’agente segreto potrebbe infatti essere affidato a Idris Elba (28 settimane dopo, Pacific Rim). La notiia è venuta fuori in seguito al recente attacco informatico ai danni della Sony, nello specifico in una mail inviata dal vicepresidente della major Amy Pascal a Elizabeth Cantillon, ex presidente della Columbia Pictures, che distribuisce i film su 007, scrivendo: “Idris dovrebbe essere il prossimo Bond”.



In realtà è da alcuni anni che si parla di una candidatura per il ruolo di Bond da parte di Denzel Washington, uno degli attori afroamericani più noti della scena internazionale, ma poi non se n’è fatto più nulla, almeno fino ad oggi. Quello che è curioso è che questa “rivelazione” arriva dopo la figuraccia fatta dalla Pascal con il Presidente degli Stati Uniti, emersa anche questa dalle mail rese pubbliche dopo l’attacco da parte dei Guardians of the Peace ai server della Sony.

Amy Pascal, vicepresidente di Sony Pictures Entertainment

Amy Pascal, vicepresidente di Sony Pictures Entertainment

Prima di recarsi a un evento di beneficenza durante il quale avrebbe incontrato Barack Obama, Amy Pascal avrebbe infatti interrogato il suo amico, il produttore Scott Rudin, scrivedogli: “Dovrei chiedergli se gli è piaciuto Django?”. Il riferimento è al film di Quentin Tarantino Django Unchained il cui protagonista è uno schiavo di colore. Poi la catena di mail è continuata con le ipotesi sui film preferiti dal Presidente citando 12 anni schiavo, The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca, Think Like A Man e Poliziotto in prova, tutti lungometraggi i cui protagonisti sono attori afroamericani. Scusandosi pubblicamente per quanto uscito fuori, la Pascal ha definito così i suoi commenti: “Insensibili e inappropriati” aggiungendo che, anche se le sue mail sono state rubate, ha ammesso “la piena responsabilità di quello che ho scritto e mi scuso con tutti coloro che ho offeso”.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

7 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi