Oscar: cambia il metodo di votazione per il miglior film straniero

Di Carolina Tocci
Share
Oscar_2018
Il nuovo presidente dell’Academy, John Bailey, ha voluto apportare delle modifiche alle modalità di votazione per la categoria degli Oscar dedicata al miglior film straniero, semplificandone il metodo. In queste settimane ogni paese del mondo sta inviando la sua scelta per la categoria, la deadline è fissata per il 2 ottobre, e si arriverà a una lista totale di 90 titoli.

I cambiamenti sono volti a favorire una tipologia più variegata di film, e non solo quelli che alle spalle hanno gli studios a sostenerli. Fino ad ora, la prima fase di votazioni era condotta da una serie di comitati divisi per colori (rosso, bianco, blu e verde): i membri dovevano avere visto almeno l’80% dei film assegnati al rispettivo comitato, e potevano vedere e votare anche i film assegnati agli altri comitati (magari i più popolari o meglio promossi).

Il nuovo sistema non prevede più l’esistenza di questi comitati: ogni film verrà assegnato a ciascun membro partecipante alla prima fase di votazione, in modo che tutti i film abbiano la stessa visibilità, anche quelli meno pubblicizzati (ma ogni membro potrà votare anche per film che non gli sono stati assegnati, avvantaggiando in qualche modo i film popolari). Dopo la votazione, il Foreign Language Committee selezionerà altri tre film che verranno aggiunti ai sei selezionati nella prima fase, l’idea è che questi tre film siano prodotti meno noti che contribuiscano a rendere più ricca e variegata la scelta per la seconda fase di votazione. ThePlaylist spiega che con il sistema precedente un film come Elle è stato “colpevolmente” escluso dalla selezione, cosa che si è fatta ancor più scandalosa quando Isabelle Huppert è stata nominata come migliore attrice.

Nella seconda fase di votazione verranno mostrati i nove film scelti a 30 membri dell’Academy a New York, Londra e Los Angeles (10 in ogni città). Questi voteranno ciascun film, e i cinque più votati diventeranno i nominati. Sarà interessante se questo nuovo metodo funzionerà e nella rosa di candidati finiranno anche film meno pubblicizzati ma, magari, più meritevoli.



Ricordiamo che la 90esima edizione degli Academy Awards si terrà il 4 marzo 2018. A condurre la cerimonia tornerà Jimmy Kimmel.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

70 + = 74

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi