Defiance: i giorni del coraggio

Di
Share



Estate 1941. L’armata di Hitler inizia la sua poderosa campagna di conquista. Un gruppo di ebrei, sfuggiti ai campi di concentramento, trova rifugio in una foresta bielorussa. A capo di questa comunità, i fratelli Tuvia e Zus Bielski, rispettivamente  Daniel Craig (Il biondo 007) e Liev Schreibher (The Manchurian Candidate). Fondamentalmente non violento il primo, molto più incattivito dalla vita il secondo, si scontrano per poi reincontrarsi e unirsi contro il comune nemico tedesco.
Il film di Zwick (Blood Diamond) è sicuramente ispirato, sarà perché il cast ha effettivamente patito il freddo di una foresta lituana durante le riprese, e questo ha reso il tutto più verosimile. Ma non è stato sufficiente a farne un’opera destinata a rimanere nella top list dei film sull’Olocausto.
Daniel Craig qui non brilla, però il ruolo del rivoluzionario bielorusso gli si addice. Bravissimo, invece, Schreibher.

Voto 5

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

2 + = 10

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi