Metti una domenica a Cannes

Di Carolina Tocci
Share

Quinto giorno di Festival all’insegna del cinema orientale. Due i film in concorso: Vengeance di Johnnie To e Kinatay del filippino Brillante Mendoza. Il primo vede il divo Johnny Halliday (nella foto in basso sul red carpet) nel ruolo di un ex killer, ora ristoratore, che arriva a Hong Kong dopo che la famiglia della figlia è stata sterminata da un gruppo di sicari. Con l’aiuto di un bizzarro trio di assassini si ripromette di vendicare i suoi cari. Tiepida l’accoglienza da parte della stampa. Kinatay invece non ha goduto nemmeno di questo lieve tepore. La storia del giovane poliziotto che si trova coinvolto in un brutale omicidio ha mortalmente annoiato il pubblico in sala.



Ma ieri è stato presentato Fuori Concorso l’atteso Agora, nuova pellicola di Alejandro Amenabar (The Others), con protagonista la splendida Rachel Weisz. La storia è quella di Ipazia di Alessandria, filosofa e astronoma che ebbe un ruolo importante nelle vicende politiche e religiose della città nel IV secolo D.C.. Rachel ha brillato sul red carpet con un meraviglioso abito di Valentino dallo spacco vertiginoso.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 22 = 24

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi