S. Darko

Di
Share

Se qualcuno dovesse dubitare sul fatto che Donnie Darko sia un buon film, fategli notare che come tutti i buoni film o lo si ama o lo si odia. Questo è un motivo sufficiente per ricordare con affetto il debutto di Richard Kelly, che noi in tutta onestà amiamo profondamente. Ecco perché siamo rimasti piuttosto scettici di fronte all’annuncio di questo sequel, che in USA non ha avuto nemmeno una distribuzione in sala ma solo in DVD.



Andremo direttamente al punto: S. Darko è un fan movie girato senza voler dare un reale seguito al primo film, senza neppure ispirarsi. Semplicemente, scopiazzando e aggiungendo elementi da teen horror, nella speranza di ricreare le stesse atmosfere del prequel. Ovviamente S. Darko non è farina del sacco di Richard Kelly, che anzi si è affrettato a prendere le distanze, ma questo si vede abbondantemente. Un plagio bell’e buono, senza spessore. Fisher sembra non aver nemmeno capito Donnie Darko, visto che crede di potergli dare un seguito mettendo insieme una serie di scene sconclusionate.

La trama? Vi basti sapere che la protagonista è la sorellina di Donnie, che comincia a vedere conigli e viaggi nel tempo, che muore due volte, che ha a che fare con strani giochi del destino, e che arricchisce un cast completamente inutile.

Voto 4

Share

Comments

Tagged with:

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 39 = 48

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi