Cannes: un po’ di Italia sulla Croisette

Di Carolina Tocci
Share

Il Festival volge al termine, ma le cartucce da sparare non sembrano essere ancora finite. Oggi è stato presentato il film di Daniele Luchetti, che dopo il successo di Mio fratello è figlio unico, ha voluto di nuovo al suo fianco Elio Germano e Luca Zingaretti. La nostra vita è l’unico film italiano In Concorso  per la Palma d’Oro in questa 63° edizione della rassegna e ieri sera, dopo la proiezione per la stampa, ha raccolto un discreto applauso. La storia è quella di Claudio, operaio trentenne che lavora in un cantiere nella periferia di Roma. Ha una moglie, Elena, e due bambini. Improvvisamente la sua vita viene sconvolta dalla morte della sua compagna e Claudio utilizza il dolore per cercare di regalare una vita agiata ai suoi figli, cacciandosi in un affare più grande di lui. Nel cast, anche Isabella Ragonese, Raoul Bova e Stefania Montorsi. Un po’ di foto scattate oggi subito dopo la conferenza stampa.



Questa nona giornata ha visto anche la presenza di Ken Loach con Route Irish, il nome della strada che collega l’aeroporto di Baghdad alla Green Zone (la zona verde blindata che ospita ambasciate e palazzi governativi). Si tratta di un film aggiunto alla lista delle pellicole In Concorso all’ultimo minuto, che denuncia le atrocità della guerra in Iraq da un nuovo punto di vista. Loach, dopo Il mio amico Eric, porta alla ribalta la vicenda di Fergus, guardia in un’organizzazione che si occupa di sicurezza privata in Iraq, che non accetta la spiegazione ufficiale sulla morte del suo amico Frankie, ucciso sulla Route Irish.

L’ultimo film In Concorso oggi, e unica pellicola americana presente nella competizione ufficiale quest’anno, è Fair Game, di Doug Liman, interpretato da Naomi Watts (nella foto in alto) e Sean Penn. Il regista di Mr. & Mrs. Smith questa volta ha realizzato una pellicola che ha già scatenato numerose polemiche in fase di lavorazione. La sua storia si concentra suun’agente della CIA sotto copertura, Valerie Plame, che fu data in pasto ai media dall’amministrazione Bush dopo essere stata smascherata, perché contraria alla tesi sulle armi di distruzione di massa presenti nell’Iraq di Saddam Hussein. Naomi Watts questa mattina ha partecipato alla presentazione del film, mentre Sean Penn non sarà a Cannes, poiché in questi giorni è stato chiamato a testimoniare dal Senato americano per un’udienza sulla ricostruzione di Haiti dopo il terremoto che ha colpito l’isola a gennaio.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

7 + = 16

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi