Woody Allen a Roma

Di Carolina Tocci
Share

Occhi aperti per chi si trova a Roma: potreste incappare in un ometto tanto piccolo quanto immenso che risponde al nome di Woody Allen. Ieri sera il regista era in compagnia di sua moglie Soon-Yi e delle sue due figlie adottive ad un party che la produttrice Adriana Chiesa ha dato in suo onore in un noto hotel della capitale. Ma Allen è stato avvistato in giro per Roma già da martedì, quando si aggirava nella zona del ghetto ebraico intento a realizzare i sopralluoghi per il nuovo film, le cui riprese inizieranno l’11 luglio. Il titolo del film che il regista newyorkese girerà nella capitale, dopo varie conferme e smentite, dovrebbe essere Bop Decameron, un dichiarato omaggio, come ha detto lo stesso Allen, a Fellini e agli altri grandi autori italiani.



Il cast artistico di Bop Decameron, intanto, continua ad essere aperto a nuovi nomi. Accanto ai protagonisti stranieri (oltre allo stesso Allen e ai già annunciati Alec Baldwin, Penelope Cruz, Judy Davis, Jesse Eisenberg, Ellen Page e Greta Gerwig), e a nomi già noti come Roberto Benigni, Massimo Ghini, Riccardo Scamarcio, Isabella Ferrari e Antonio Albanese, dall’Italia arrivano anche Flavio Parenti (visto in Io sono l’amore di Luca Guadagnino, pellicola che negli Usa ha riscosso un enorme successo), e Alessandro Tiberi, l’assistente-stagista della serie televisiva, e poi anche del film, Boris. Tra gli attori italiani che averebbero dovuto prendere parte a Bop Decameron c’era anche Rocco Papaleo, reduce dal successo come attore e regista di Basilicata coast to coast, ma alla fine pare abbia detto di no ad Allen, visto che il suo ruolo era davvero troppo piccolo.

Intanto, mentre Woody si aggira per i vicoli di Roma in cerca dell’inquadratura perfetta, continuano ad arrivare notizie più che buone dagli incassi di Midnight in Paris, la pellicola che il regista ha presentato all’ultimo Festival di Cannes e che da noi uscirà a dicembre. Il film rischia di diventare il più grande incasso alleniano da venticinque anni a questa parte. Al box office americano ha ormai superato i ventitré milioni di dollari, e continua a incontrare il favore degli spettatori.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 53 = 56

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi