Harry Potter: non è ancora finita

Di Carolina Tocci
Share

A sei mesi dall’uscita cinematografica dell’ultimo capitolo delle avventure del maghetto, i protagonisti della saga hanno realizzato un video per salutare e ringraziare i fan che li hanno seguiti per dieci lunghi anni. Una sorta di operazione nostalgia che farà stringere il cuore ai potteriani di tutto il mondo.



James e Oliver Phelps: “Abbiamo partecipato a un’audizione a Leeds per il ruolo dei gemelli Weasley… Questi anni sono volati, ed è stata un’esperienza straordinaria.”
Mark Williams: “Ho avuto l’opportunità di lavorare con i miei attori preferiti.”
Warwick Davis: “Sono molto fortunato: ho avuto la possibilità di portare in vita gli straordinari personaggi di J.K. Rowling.”
Tom Felton: “Quest’esperienza mi ha cambiato la vita: sono cresciuto insieme a Harry Potter e ho imparato molto, come attore e come persona.”
Bonnie Wright: “Ho iniziato a nove anni e ho finito a diciannove, adorando ogni minuto.”
Alfie Enoch: “E’ stata una grande fortuna, ricorderò sempre con affetto quest’esperienza, per tutta la vita.”
Devon Murray: “Ho conosciuto persone straordinarie e mi sono fatto molti nuovi amici.”
Jessie Cave: “In ogni minuto che ho trascorso sul set ero pienamente consapevole di quanto fossi fortunata a essere lì.”
Rupert Grint: “È stata la mia vita, ogni giorno e ogni ora. Sono molto grato.”
Matthew Lewis: “Adoro la storia di Harry Potter e ho adorato i film: un sogno diventato realtà.”
Jason Isaacs: “Tutte le persone che hanno lavorato a questi film adorano la storia e hanno voluto preservarne lo spirito.”
Emma Watson: “Mi manca moltissimo il mondo di Harry. Non lavorerò mai a un progetto fantastico e creativo come questo.”
Daniel Radcliffe: “Non c’è un solo fotogramma di questi film che io non colleghi immediatamente a un ricordo di un luogo o una persona.”

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 + 6 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi