Jean Dujardin rischia l’Oscar per un cartellone

Di Carolina Tocci
Share

L’attore che ha incantato il pubblico di mezzo mondo con la sua straordinaria interpretazione in The Artist e per cui è stato candidato all’Oscar come MIglior Attore, sta rischiando di essere buttato fuori dalla corsa. E tutto per colpa del cartellone della prossima pellicola di cui è protagonista. Il film, come si intuisce dal titolo, parla di infedeltà maschile ed è suddiviso in sette episodi, ciascuno girato da un regista diverso. Tra i protagonisti c’è anche l’uomo su cui la Francia puntava il tutto per tutto nella corsa all’Oscar, l’affascinante Jean Dujardin. Le cose per l’attore, si sono complicate nelle ultime ore, dato che  l’Arpp (Autorité de Régulation Professionnelle de la Publicité, l’organismo che garantisce controllo e censura alle pubblicità francesi) ha chiesto il ritiro delle locandine di Les infideles, su una delle quali campeggia la sua faccia tra le gambe di una ragazza, sotto la scritta “Sto entrando in riunione”. In realtà, però, la pietra dello scandalo è stata lanciata da un altro manifesto in cui Gilles Lellouche, altro protagonista del film, è immortalato mentre parla al cellulare con la nuca di una donna all’altezzza della cerniera dei pantaloni con la scritta: “Devo riattaccare, sto entrando in un tunnel…”. E possiamo asserire con certezza che non si tratta della sarta che gli sta riparando la zip.



A seguire questa improvvisa scia di moralismo, ci si sono messi anche i giornali francesi. Le Parisien ha dubitato del fatto che gli Stati Uniti troveranno queste foto così volgari, divertenti, mentre L’Express si pone la temuta domanda: queste locandine avranno il potere di arrestare la corsa all’Oscar di Jean Dujardin, sapendo quanto gli americani siano suscettibili al giudizio dell’opinione pubblica su tematiche del genere? Intanto domani i poster incriminati saranno ritirati, vedremo che altro accadrà. Noi, dal canto nostro, tifiamo per Dujardin, sperando che questa faccenda non compromettano il suo imminente viaggio  Los Angeles. E le locandine di Les infideles ci sembrano ironiche più che volgari.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 5 = 11

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi