La furia dei Titani

Di
Share

Perché ad Hollywood abbiano sentito l’esigenza di riprendere il concetto di Scontro tra titani, dando nuova vita non solo all’originale del 1981 ma anche al suo sfortunato remake di poche stagioni fa, resta un mistero. Del resto la fascinazione che i miti greci giocano sul cinema è sempre presente, visto che poche altre storie classiche si prestano così bene a film d’azione carichi di effetti speciali. La furia dei Titani in realtà narra tutt’altra storia: né prequel né sequel, è più che altro il solito mischione che stravolge le storie elleniche per come le abbiamo studiate sui banchi di scuola. In breve: Perseo viene richiamato dal suo buen retiro da pescatore per combattere i malvagi che stanno cercando di risvegliare Chronos, in modo da spodestare Zeus e conquistare l’Olimpo per dominare il mondo. Gli dei “buoni” sono indeboliti perché gli esseri umani non pregano più, e un Poseidone morente chiede a Perseo di andare a salvare suo padre, il padre degli dei. Da qui comincia la battaglia finale del semi-dio.



Se il film ha buoni effetti speciali e una linea narrativa che fila dritta, arricchita anche da una certa autoironia, purtroppo resta il fatto che l’intreccio è semplicistico, i dialoghi dozzinali, la recitazione a tratti imbarazzante. Sam Worthington era stato graziato dall’impalcatura di Avatar, ma lasciato qui a dover sorreggere una storia troppo sottile, cede alla sua inespressività tra un grido di furia e l’altro. Gli unici che vala la pena guardare sono Liam Neeson e Gary Oldman, chiedendosi però che cosa ci stiano a fare in mezzo a cotanto action-movie random.

Voto 5

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 73 = 82

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi