Golden Globes 2018: i vincitori

Di Carolina Tocci
Share
Frances_McDormand

Frances McDormand, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Si è svolta la scorsa notte al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, trasmessa in diretta in Italia da Sky Atlantic, la 75° edizione dei Golden Globes, presentata dal comico Seth Meyers. Quest’anno la cerimonia è stata inevitabilmente segnata dagli strascichi dello scandalo nato a inizio autunno, iniziato con le accuse di molestie sessuali al produttore Harvey Weinstein e poi diffusosi nei confronti di tanti altri uomini di spettacolo (da Kevin Spacey a Dustin Hoffman). La maggior parte delle attrici e degli attori presenti hanno infatti sposato la significativa scelta di seguire un dress code nero in segno di protesta contro gli scandali e per supportare Time’s Up (l’organizzazione che offre sostegno legale a donne e uomini vittime di molestie sessuali). Ma vediamo quali sono stati i film che sono usciti vincitori da questa lunga serata.

 

Trionfatore di questa edizione, con quattro Golden Globe, lo splendido Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, intenso dramedy diretto da Martin McDonagh (7 PsicopaticiIn Bruges) che si è aggiudicao quattro statuette: Miglior Film Drammatico, Migliore Sceneggiatura, Miglior Attrice in un Film Drammatico (una straordinaria Frances McDormand)e il Miglior Attore non Protagonista (Sam Rockwell).



Il cast di Lady Bird

Il cast di Lady Bird

Due le statuette per la commedia diretta da Greta Gerwig, Lady Bird, Miglior Commedia e Miglior Attrice Protagonista in una commedia (Saoirse Ronan). Due statuette anche per The Shape of Water: Miglior Regia a Guillermo Del Toro e Miglior Colonna Sonora ad Alexandr Desplat.

Il Golden Globe per la Migliore Interpretazione Maschile in un film drammatico è andata a Gary Oldman, per il suo ritratto di Winston Churchill in L’ora più buia di Joe Wright, mentre l’Italia è rimasta a bocca asciutta. Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, candidato a tre premi (Miglior Film Drammatico, Migliore Interprete Protagonista, Timothée Chalamet, e Migliore Attore Non Protagonista Armie Hammer), non ne ha vinto nemmeno uno.

Il Golden Globe alla carriera (intitolato a Cecile B. DeMille) è andato invece a Oprah Winfrey, che ha ringraziato con un emozionante discorso sulla questione razziale e femminile, conclusosi con una standing ovation.

 

Ecco tutti i film vincitori alla 75° edizione dei Golden Globes

Miglior film drammatico
Call me by your name
Dunkirk
The Post
The Shape of Water
Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

Miglior commedia o musical
The Disaster Artist
Get Out
The Greatest Showman
I, Tonya
Lady Bird

Miglior attore in un film drammatico
Timothee Chalamet, Call Me by Your Name
Daniel Day-Lewis, Phantom Thread
Tom Hanks, The Post
Gary Oldman, Darkest Hour
Denzel Washington, Roman J. Israel, Esquire

Miglior attrice in un film drammatico
Jessica Chastain, Molly’s Game
Sally Hawkins, The Shape Of Water
Frances McDormand, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Meryl Streep, The Post
Michelle Williams, All The Money In The World

Miglior attore in una commedia o in un musical
Steve Carell, Battle of the Sexes
Ansel Elgort, Baby Driver
James Franco, The Disaster Artist
Hugh Jackman, The Greatest Showman
Daniel Kaluuya, Get Out

Miglior attrice in una commedia o in un musical
Judi Dench, Victoria & Abdul
Helen Mirren, The Leisure Seeker
Margot Robbie, I, Tonya
Saoirse Ronan, Lady Bird
Emma Stone, Battle of the Sexes

Miglior attore non protagonista
Willem Dafoe, The Florida Project
Armie Hammer, Call Me by Your Name
Richard Jenkins, The Shape of Water
Christopher Plummer, All the Money in the World
Sam Rockwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

Miglior attrice non protagonista
Mary J. Blige, Mudbound
Hong Chau, Downsizing
Allison Janney, I, Tonya
Laurie Metcalf, Lady Bird
Octavia Spencer, The Shape of Water

Miglior regista
Guillermo del Toro, The Shape of Water
Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Christopher Nolan, Dunkirk
Ridley Scott, All the Money in the World
Steven Spielberg, The Post

Miglior sceneggiatura
Guillermo del Toro and Vanessa Taylor, The Shape of Water
Greta Gerwig, Lady Bird
Liz Hannah and Josh Singer, The Post
Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Aaron Sorkin, Molly’s Game

Miglior canzone originale
Home, Ferdinand
Mighty River, Mudbound
Remember Me, Coco
The Star, The Star
This Is Me, The Greatest Showman

Miglior colonna sonora originale
Carter Burwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Alexandre Desplat, The Shape of Water
Jonny Greenwood, Phantom Thread
John Williams, The Post
Hans Zimmer, Dunkirk

Miglior film d’animazione
The Boss Baby
The Breadwinner
Coco
Ferdinand
Loving Vincent

Miglior film straniero
A Fantastic Woman (Cile)
First They Killed My Father (Cambogia)
In the Fade (Germania/Francia)
Loveless (Russia)
The Square (Svezia/Germania/Francia)

 

 

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 13 = 15

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi