Addio a Tony Scott

Di Carolina Tocci
Share

Regista e produttore britannico, fratello del più celebre Ridley, il sessantottenne Tony Scott ha perso la vita poche ore fa lanciandosi da un ponte che collega San Pedro a Terminal Island. Ancora ignoti i motivi che lo hanno condotto ad un gesto tanto estremo, anche se è stato trovato un messaggio di addio nel suo studio, il cui contenuto è rimasto però riservato. La polizia di Los Angeles, grazie all’aiuto di qualche testimone, è riuscita a ricostruire i fatti: Scott è stato visto parcheggiare la sua auto, una Toyota Prius, sul Vincent Thomas Bridge di San Pedro. Poi il regista si è arrampicato, oltrepassando le protezioni, e si è buttato intorno alle 12:30 ora locale. Il suo corpo è stato recuperato in acqua dalle forze dell’ordine intorno alle 15:00. Gli investigatori per ora stanno seguendo la pista del suicidio, anche se nelle prossime ore l’autopsia chiarirà ogni dubbio.

Al momento Tony Scott stava lavorando, insieme con suo fratello Ridley, a un film per la TV dal titolo Killing Lincoln, ispirato all’omonimo best seller del giornalista Bill O’Reilly, che ricostruisce uno dei più drammatici avvenimenti della storia americana.



Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 33 = 35

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi