Venezia: Spike Lee e Zac Efron sbarcano in laguna

Di Carolina Tocci
Share

No, oggi non è il giorno di Zac Efron e di At Any Price, ma quello di Spike Lee e del suo documentario Bad 25. A Venezia oggi si celebrano i venticinque anni di Bad di Michael Jackson, l’album dei record e che segnò un’epoca, regalando al Re del Pop un posto d’onore nella storia della musica. Era il 31 agosto 1987, quando Bad uscì nei negozi. E oggi, a venticinque anni esatti, Spike Lee rende omaggio al suo idolo che era anche suo caro amico. “Ho lavorato con Michael Jackson che per me era un amico – ha dichiarato Spike Lee. Ma sistemando questi filmati ho imparato ancora molte cose sui di lui. Il documentario mostra un lato più personale della leggenda. Aveva un grande humour ed era divertentissimo. Non bisogna per forza essere un suo fan sfegatato perché questo film piaccia”. Oltre che per presentare il suo ultimo lavoro (che sembra sia particolarmente intenso e toccante) Spike Lee è a Venezia anche per ritirare il Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2012 Award, mentre per il suo collega Francesco Rosi (Il caso Mattei, La tregua) è il giorno del Leone d’Oro alla carriera.



Presentate oggi In Concorso, due pellicole molto diverse tra loro: l’austriaco Paradise: Faith di Ulrich Seidl e l’americano At Any Price di Ramin Bahrani (con Zac Efron). Il film di Seidl è il secondo capitolo di una trilogia ideale che è iniziata a Cannes pochi mesi fa con Paradise: Love. Protagonista di questa seconda storia è una donna profondamente religiosa che dedica i giorni di ferie al lavoro missionario e gira di casa in casa per Vienna portando con sè una statua della Madonna e proponendosi di diffondere la parola di Dio e ricondurre l’Austria sulla via della virtù. Un film molto fisico in cui il regista, noto per l’elemeto trasgressivo con cui farcisce i suoi lavori, tocca un punto davvero estremo, portando la sua protagonista a fare sesso con il crocifisso che ha appeso alla parete della sua stanza.

Un sogno decisamente meno spirituale muove invece il protagonista dell’altro film In Concorso oggi, At Any Price, con Dennis Quaid nei panni di un agricoltore determinato ad espandere l’azienda di famiglia e che insiste perchè suo figlio Dean (Zac Efron)) gli dia una mano. Ma il ragazzo ha un unico sogno: diventare un pilota di auto da corsa. Si troverà, suo malgrado, ad avvicinarsi al padre, fronteggiando insieme a lui una situazione improvvisa. Nel cast anche la bionda Heather Graham e la altrettanto bionda Maika Monroe, nella foto in alto. E questa mattina al Lido ci sono state vere e propre scene di delirio da parte di adolescenti impazzite in attesa di vedere anche solo per un istante il loro idolo Zac Efron.


AAP – Excl. FilmTv.it di SpaggyPalermo

Domani si preannuncia una gran giornata che vedrà In Concorso la pellicola più attesa di questa edizione della Mostra, The Master di  di Paul Thomas Anderson con Philip Seymour Hoffman, Joaquin Phoenix e Laura Dern ed E’ stato il figlio, di Daniele Ciprì con Toni Servillo.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 35 = 44

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi