David di Donatello 2014: i vincitori

Di Carolina Tocci
Share

Sono stati assegnati questa sera dall’Accademia del Cinema Italiano i David di Donatello 2014, i più prestigiosi riconoscimenti del nostro cinema. Poche le sorprese di questa 58° edizione, durante una cerimonia alquanto soporifera condotta da Paolo Ruffini e Anna Foglietta, che ha visto lottare i due protagonisti della passata stagione cinematografica: Il capitale umano di Paolo Virzì e La grande bellezza di Paolo Sorrentino.

Ecco l’elenco completo dei vincitori:

MIGLIOR FILM
– Il Capitale Umano di Paolo Virzì

MIGLIORE REGISTA
– Paolo Sorrentino per La grande bellezza

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
– Pierfrancesco Diliberto per La mafia uccide solo d’estate

MIGLIORE SCENEGGIATURA
– Francesco Piccolo, Francesco Bruni, Paolo Virzì per Il capitale umano

MIGLIORE PRODUTTORE
– Nicola Giuliano, Francesca Cima per Indigo Film per La grande bellezza

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
– Valeria Bruni Tedeschi per Il capitale umano

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
– Toni Servillo per La grande bellezza

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
– Valeria Golino per Il capitale umano

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
– Fabrizio Gifuni per Il capitale umano

MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA
– Luca Bigazzi per La grande bellezza

MIGLIORE MUSICISTA
– PIVIO e Aldo De Scalzi per Song’e Napule

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
– “A’ verità” musica di Francesco Liccardo, Rosario Castagnola, testi di Francesco Liccardo, Sarah Tartuffo, Alessandro Garofalo, interpretata da Franco Ricciardi per Song’e Napule

MIGLIORE SCENOGRAFO
– Stefania Cella per La grande bellezza

MIGLIORE COSTUMISTA
– Daniela Ciancio per La grande bellezza

MIGLIORE TRUCCATORE
– Maurizio Silvi per La grande bellezza

MIGLIORE ACCONCIATORE
– Aldo Signoretti per La grande bellezza

MIGLIORE MONTATORE
– Cecilia Zanuso per Il capitale umano

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA
– Roberto Mozzarelli per Il capitale umano

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI
– Rodolfo Migliari e Luca Della Grotta per CHROMATICA per La grande bellezza

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA
– Philomena di Stephen Frears (Lucky Red)

MIGLIOR FILM STRANIERO
– Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (20th Century Fox)

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO
– Stop The Pounding Heart – Trilogia Del Texas, Atto III di Roberto Minervini

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
– 37°4 S di Adriano Valerio

DAVID GIOVANI
– La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto

PREMI SPECIALI
– Sophia Loren
– Carlo Mazzacurati
– Marco Bellocchio
– Andrea Occhipinti

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 80 = 82

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi