Shia Labeouf arrestato a New York

Di Carolina Tocci
Share

Non è la prima volta che i comportamenti borderline di Shia Labeouf balzano agli onori della cronaca e venerdì l’attore ne ha combinata un’altra delle sue. Mentre si trovava allo Studio 54 di Broadway, dove era in corso una replica dello show Cabaret in cui è protagonista la sua amica Michelle Williams, si è acceso una sigaretta. Ad un tratto gli si è avvicinato un poliziotto chiedendogli di spegnerla e Labeouf si sarebbe opposto insultandlo e inveendo contro di lui, facendo scoppiare una vera e propria rissa terminata con l’attore in manette arrestato per disordini e minacce a pubblico ufficiale.

Secondo quanto riferito da alcuni media americani, LaBeouf avrebbe avuto anche altri comportamenti strani durante la serata: due spettatori che si stavano recando a teatro hanno detto di averlo incontrato con una maglietta strappata mentre correva dietro a un barbone. Altri hanno detto di averlo visto precipitarsi barcollando all’interno del teatro, in uno stato visibilmente alterato. Un testimone ha twittato di averlo visto in lacrime, circondato da poliziotti fuori dal teatro, dopo l’arresto.
Il 28enne attore è stato portato via e rilasciato nella notte dopo aver pagato la cauzione.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

35 + = 43

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi