BAFTA 2015: trionfo di Boyhood e Grand Budapest Hotel

Di Carolina Tocci
Share

Si è svolta ieri sera presso la Royal Opera House di Londra, la 67ma edizione dei BAFTA (British Academy Film Awards), la controparte britannica degli Oscar, presentata per la decima volta consecutiva da Stephen Fry.

Tom Cruise con il cast di Boyhood

Tom Cruise con il cast di Boyhood

A dominare la serata, Ii film di Wes Anderson, Grand Budapest Hotel, che ha ottenuto cinque premi: musiche (Desplat), trucco, scenografie, sceneggiatura originale, costumi. Ma sono stati Boyhood e La teoria del tutto a portarsi a casa i riconoscimenti più importanti.




Richard Linklater ha ottenuto il premio per il Miglior Film, Regia e Attrice Non Protagonista (Patrcia Arquette), mentre la pellicola di James Marsh ha vinto nelle categorie di Miglior Film Inglese, Sceneggiatura Non Originale, e Migliore Attore Protagonista, Eddie Redmayne. Il BAFTA per la Migliore Interpretazione Femminile è andato, come previsto a Julianne Moore per la sua performance in Still Alice.

Anche Whiplash si è portato a casa tre riconoscimenti: Montaggio, Suono, e Attore Non Protagonista a JK Simmons. Il premio per il miglior film straniero è andato a Ida, quello per il Miglior Documentario a Citizenfour e quello per il miglior film d’animazione a The Lego Movie. Il Birdman di Alejandro González Iñárritu, con dieci nomination, è riuscito a mettere le mani solo sul BAFTA per la Migliore Fotografia, andato a Emmanuel Lubezki.
Di seguito l’elenco completo dei premi:

MIGLIOR FILM
BOYHOOD

MIGLIOR REGISTA
Richard Linklater (Boyhood)

MIGLIOR ATTRICE
JULIANNE MOORE (Still Alice)

MIGLIOR ATTORE
EDDIE REDMAYNE (La teoria del tutto)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
PATRICIA ARQUETTE (Boyhood)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
J.K. SIMMONS (Whiplash)

EE RISING STAR
Jack O’Connell

SCENEGGIATURA ORIGINALE
Wes Anderson (Grand Budapest Hotel)

SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Anthony McCarten (La teoria del tutto)

FOTOGRAFIA
Emmanuel Lubezki (Birdman)

COSTUMI
Milena Canonero (Grand Budapest Hotel)

SCENOGRAFIE
Adam Stockhausen, Anna Pinnock (Grand Budapest Hotel)

MAKE-UP
Frances Hannon (Grand Budapest Hotel)

SCORE
Alexandre Desplat (Grand Budapest Hotel)

MIGLIOR FILM ANIMATO
THE LEGO MOVIE

DOCUMENTARIO
CITIZENFOUR

MIGLIOR FILM STRANIERO
IDA

MIGLIORI EFFETTI VISIVI
Paul Franklin, Scott Fisher, Andrew Lockley (Interstellar)

MIGLIOR SONORO
Thomas Curley, Ben Wilkins, Craig Mann (Whiplash)

MONTAGGIO
Tom Cross (Whiplash)

MIGLIOR CORTO ANIMATO BRITANNICO
THE BIGGER PICTURE

MIGLIOR CORTO BRITANNICO
BOOGALOO AND GRAHAM

MIGLIOR FILM BRITANNICO
LA TEORIA DEL TUTTO

MIGLIOR DEBUTTO PER UN BRITANNICO
STEPHEN BERESFORD (Sceneggiatore), DAVID LIVINGSTONE (Produttore) per Pride

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 9 = 10

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi