Oscar 2015: Birdman di Iñàrritu trionfa

Di Carolina Tocci
Share

Si è abbassato pochi minuti fa il sipario sull’87 edizione degli Oscar, presentati con poca verve e ancor meno ritmo da Neil Patrick Harris. A trionfare durante la serata è stato Birdman (o l’imprevedibile virtù dell’ignoranza) con quattro statuette: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura Originale e Miglior Fotografia.



Com’era prevedibile, Julianne Moore ha ricevuto l’Oscar per la sua performance in Still Alice. Miglior attore protagonista, anche qui senza colpi di scena rispetto a quanto annunciato dai pronostici, Eddie Redmayne per la sua interpretazione dell’astrofisico Stephen Hawking ne La teoria del tutto.

Nessuna sorpresa anche per i non protagonisti: Patricia Arquette per Boyhood e J.K. Simmons per Whiplash.

Milena Canonero si è portata a casa il suo quarto Oscar (dopo Maria Antonietta, Barry Lindon e Momenti di Gloria), per i costumi di Grand Budapest Hotel, premio strameritato, mentre il riconoscimento al Miglior Film Straniero è andato al film polacco Ida, di Pawe? Pawlikowski, anche questo dato come favorito.

In un’edizione che non ha brillato in quanto a novità, c’è stato spazio anche per qualche svista madornale. La più grave: si sono dimenticati di inserire Francesco Rosi nel momento più toccante della serata, il video tributo dedicato ai personaggi del mondo del cinema scomparsi nell’ultimo anno. C’era Virna Lisi, c’era Anita Ekberg, ma del regista napoletano nessuna traccia. Vedremo se e come l’Academy cercherà di rimediare a questa grave mancanza.

L’elenco dei vincitori:

Miglior Film
Birdman

Migliore regia
Alejandro G. Iñàrritu per Birdman

Migliore attrice protagonista
Julianne Moore in Still Alice

Migliore attore protagonista
Eddie Redmayne in La teoria del tutto

Migliore attrice non protagonista

Patricia Arquette in Boyhood

Migliore attore non protagonista
J.K. Simmons in Whiplash

Miglior film d’animazione
Big Hero 6, Don Hall, Chris Williams e Roy Conli

Miglior film straniero
Ida di Pawe? Pawlikowski (Polonia)

Migliore sceneggiatura originale
Alejandro G. Inarritu, Nicolas Giacobone, Alexander Dinelaris, Jr. & Armando Bo per Birdman

Migliore sceneggiatura non originale
Graham Moore per The Imitation Game

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki per Birdman

Migliori effetti visivi
Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher per Interstellar

Migliore scenografia
Adam Stockhausen (Production Design); Anna Pinnock (Set Decoration) per Grand Budapest Hotel

Miglior montaggio
Tom Cross per Whiplash

Miglior make-up
Frances Hannon e Mark Coulier per Grand Budapest Hotel

Migliore colonna sonora originale
Alexandre Desplat per Grand Budapest Hotel

Migliori effetti sonori
Alan Robert Murray e Bub Asman per American Sniper

Miglior montaggio sonoro
Craig Mann, Ben Wilkins e Thomas Curley per Whiplash

Migliori costumi
Milena Cannonero per Grand Budapest Hotel

Migliore canzone originale
“Glory” da Selma – La strada per la libertà: musica e parole John Stephens e Lonnie Lynn

Migliore documentario
CitizenFour di Laura Poitras, Mathilde Bonnefoy e Dirk Wilutzky

Miglior cortometraggio

The Phone Call di Mat Kirkby e James Lucas

Miglior cortometraggio animato
Feast di Patrick Osborne e Kristina Reed

Miglior corto documentario
Crisis Hotline: Veterans Press 1 di Ellen Goosenberg Kent e Dana Perry

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 59 = 62

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi