Abdellatif Kechiche mette all’asta la Palma d’Oro

Di Carolina Tocci
Share

Closing Award Ceremony - 66th Cannes Film Festival

Che cosa non si è disposti a fare pur di portare avanti i propri sogni… Ad esempio mettere in vendita quelli già realizzati. Così ha fatto il regista di origini tunisine naturalizzato francese Abdellatif Kechiche: mettendo all’asta la Palma d’Oro vinta nel 2013 per La vita di Adele con lo scopo di finanziare il suo nuovo film.

Una mossa tanto forte quanto disperata, compiuta in seguito alle difficoltà produttive incontrate da Mektoub, My Love, dramma in due parti che il regista ha finito di girare e la cui post-produzione non va né avanti né indietro dopo che la banca coinvolta ha improvvisamente bloccato i finanziamenti.



Per ottenere i fondi necessari al completamento della post-produzione senza ulteriori ritardi – si legge in una dichiarazione – la società di produzione e distribuzione francese Quat’Sous mette all’incanto memorabilia legate all’opera di Kechiche“. Gli oggetti in questione spaziano dalla Palma d’Oro ai dipinti a olio che si vedono nel film La vita di Adele che giocano un ruolo centrale all’interno della vicenda.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 45 = 50

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi