Eraserhead di David Lynch da oggi al cinema in versione restaurata

Di Carolina Tocci
Share

Eraserhead_03

Nel suo 40° anniversario, Eraserhead – La mente che cancella torna nei cinema di tutta Italia nella versione restaurata in 4K da Criterion con la supervisione dello stesso David Lynch. A partire dal 4 settembre (in fondo l’elenco delle sale), grazie alla Cineteca di Bologna e nell’ambito del progetto per la distribuzione dei classici restaurati “Il Cinema Ritrovato. Al cinema”, il pubblico avrà l’opportunità di vedere per la prima volta su grande schermo (in lingua originale con sottotitoli in italiano) la pellicola divenuta cult.



Vedere Eraserhead dopo quarant’anni, oltre a farci apprezzare un giovanissimo Jack Nance, che avrebbe dato vita a uno dei personaggi indimenticabili di Twin Peaks (Pete “Wrapped in plastic” Martell), qui protagonista assoluto, rende lampante quanti e quali semi della cinematografia di Lynch erano già presenti in quest’opera prima (compreso il pavimento a zigzag della Waiting Room, comprese le canzoni dal palco), opera che però non appare come una potenzialità inespressa o la goffa promessa del genio che verrà, ma come qualcosa di compiuto, disturbante e potente.

QUI TUTTE LE SALE IN CUI E’ POSIBILE VEDERE ERASERHEAD

Sullo schermo tornerà a materializzarsi di nuovo Henry Spencer, uomo dai capelli assurdi che vaga in un mondo industriale in bianco e nero, la cui ragazza, Mary, resta incinta. Il loro figlio è però una sorta di girino gigante continuamente ammalato, che Henry si ritroverà a gestire da solo. Giudicato da Lynch stesso il suo film più spirituale, preferito di Bukowski, Mel Brooks e Kubrick, che ne mostrava spezzoni al cast di Shining prima delle riprese, Eraserhead è legato a filo doppio con il tema della paternità, esperienza che Lynch aveva vissuto durante la lavorazione. Così come in quegli anni aveva scoperto la meditazione trascendentale, di cui si è fatto testimonial con la fondazione che ha creato.

 

 

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

11 + = 15

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi